Atac: le deviazioni della settimana dall'11 al 17 aprile 2011

Bus_notte

“Quiete prima della tempesta” (?) per la mobilità di questa settimana primaverile del mese dell’amore, che precede quella del Natale di Roma, chiusa del lungo fine settimana di Pasqua, e la successiva che finisce con il Primo Maggio.

Almeno all’inizio e per il momento, perché nel fine settimana le cose si dinamizzano con lo sciopero di venerdì 15 aprile indetto da Sul e Orsa per Atac, che dalle 8.30 alle 12.30 metterà a rischio il servizio della metro A coinvolgendone i macchinisti, che successivamente si asterranno anche dal lavoro straordinario, dal 15 al 18 aprile e dal 30 aprile al 25 maggio.

Lunedì dalle 9 alle 17, alla Balduina lavori di potatura in via Ugo de Carolis, causeranno rallentamenti alla linea 997 di Roma Tpl, mentre quelli causati nel piazzale della stazione Prima Porta alle linee 022 e 037 di Roma Tpl andranno avanti sino al 21 aprile.

Da oggi a mercoledì, piazza Oderico da Pordenone ha in programma sit-in dalle 8 alle 19, che potrebbero come al solito limitare o rallentare il percorso dei bus dell linea 716.

Rimanendo nei paraggi, martedì dalle 19 alle 23, sarà la maratona di musica, parole, testimonianze e riflessioni ad ingresso libero ‘Giustizia e diritti contro tutte le mafie, parole e note musicali’, ospitata dal teatro Palladium, a causare invece possibili brevi stop e deviazioni alle linee Atac 670, 673, 715.

Siete pronti per il fine settimana? Spero proprio di si, perché tra lo sciopero della metro A, quello dei treni, manifestazioni, processioni, sport ed eventi culturali il piano dei trasporti sarà ben movimentato e deviato ben bene.

Si parte venerdì dalle 9 alle 19 con la solita manifestazione in via Oderico da Pordenone alla Garbatella, organizzata questa volta dai lavoratori del settore sanitario, e le deviazioni per i bus della linea 716.

In serata tra le 19 e le 22.30 si passa alle processioni con via crucis nei rioni Monti e Esquilino, a Centocelle, Collina Lanciani, Casal Monastero e .

La Via Crucis tra via Madonna dei Monti, via Panisperna e via dei Serpenti, dalle 19.00 alle 20.30 causerà brevi stop o deviazioni alle linee 71 e 117. La processione tra via Napoleone III e piazza Vittorio, tra le 20 e le 22.30 potrebbe causare rallentamenti o deviazioni alle linee 105, 360, 590, 649, e alle linee tram 5 e 14.

A Centocelle, la processione organizzata dalla parrocchia di Sant’Ireneo, in corteo lungo via dei Castani, via delle Rose, via dei Ciclamini, via Arena, via Tenore, via Gussone, via Arcangeli, via Bresadola, via delle Betulle, via delle Rose e ritorno in via dei Castani, a partire dalle 20.30, rallenterà o devierà le linee di bus 114 e 312 e i tram 5 e 19.

A Collina Lanciani, la processione organizzata dalla parrocchia San Fedele da Sigmaringa, percorrendo via Mesula, via di Pietralata, via la Mentorella, via Monti di Pietralata, via Curioni, via Zambonini, via Repossi, via Giorni, dalle 20.45 potrebbe rallentare o deviare le linee di bus 211 e 445.

A Casal Monastero un’altra processione a partire dalle 21, potrebbe causare rallentamenti per la linea 404 di Roma Tpl, mentre alla Torraccia, venerdì a partire dalle 21 e domenica 17 a partire dalle 10.15, le processioni potrebbero creare rallentamenti alla linea 444 di Roma Tpl.

Sabato si passa dalle manifestazioni politiche a quelle commemorative. Per la prima a San Lorenzo dalle 15.00 i manifestanti andranno da piazzale Tiburtino al cimitero del Verano causando possibili rallentamenti e deviazioni alle linee C2 e C3, 3, 71, 140, 492 e per il tram 19.

La seconda, organizzata dall’associazione “Amici della famiglia Mattei”, si svolgerà dalle 16 alle 20 in piazza San Clemente XI, dove i partecipanti sfileranno per via Giovanni X, via Piero Basadonna e via Bibbiena, causando possibili rallentamenti e deviazioni alle linee bus 46, 46B, 49 e 916 di Atac e 983, 997, 998 di Roma Tpl.

Domenica si passa a mercatini, una maratonina e tante processioni per la domenica delle Palme. Ai Paioli, dalle 6 alle 24 il Mercatino dell’antiquariato di via Cimarosa, devierà come di consueto il bus della linea 360, mentre nella stessa fascia oraria a Ostia, i mercatini socio-culturali chiuderanno via delle Baleniere, deviando su percorsi alternativi le linee 04, C4, C13, C19, C20 e n3.

Dalle 7 alle 13, la “XXXIV Maratonina della cooperazione e la XXVIII Stracollianiene” organizzata dalla polisportiva Colli Aniene e patrocinata dal V municipio, chiuderà al traffico via Franceschini (da via Corsanego a viale Togliatti) e le strade lungo il percorso.

Ovvero, via Franceschini, piazza Loriedo,via Bardanzellu, viale Togliatti, via Santi, via Cassini, via degli Alberini, via Grotta di Gregna, via della Vanga, via del Badile, via del Frantoio, via Venafro, via Triveneto, via della Vanga, via di Grotta di Gregna, via Santi, via Togliatti, via Bardanzellu, via Compagna, via degli Alberini, parcoAcea, via Togni, via Spartano, piazza Loriedo, via Franceschini, largo Franchellucci.

Questo nella stessa fascia oraria limiterà il percorso o cambierà l’itinerario, delle linee 309, 450, 451, 508, mentre la linea 309 limiterà il percorso a piazza Persico, dove effettuerà capolinea.

Le processioni della domenica delle Palme attraverseranno Dragona, Centocelle, Gianicolense, Paioli e Ripa Grande. A Dragona, dalle 9 alle 10, la processione organizzata dalla parrocchia di Santa Maria Regina dei Martiri sfilerà in corteo per via la Corsesca, via Donati, via Carlo casini sino al civico 282, limitando o deviando la linea bus 04B.

A Centocelle ben due processioni sfileranno in corteo, la prima organizzata dalla parrocchia Sacra Famiglia di Nazareth partirà dalle 9.30 attraversando via Tor de Schiavi, via dei Platini, via Panaroli, via delle Robinie, viale della Primavera, via delle Albizzie e di qui tornerà su via Tor de Schiavi per fermarsi in piazzale delle Gardenie. Il tutto provocando brevi stop, limitazioni o deviazioni alle linee bus C5, 114, 412F, 450F, 558 di Atac, e 543, 552 e 554 di Roma Tpl.

La seconda processione organizzata dalla parrocchia di Sant’Ireneo, partirà alle 10.30 sfilando lungo via dei Castani, via dei Gelsi, via delle Orchidee, via Chiovenda, via Delpino, via dei Ciclamini, via Cesati, via Bresadola, via delle Betulle, via delle Rose e di nuovo via dei Castani, causando disagi alle linee bus 114 e 312 e i tram 5 e 19 di Atac, e le linee 543, 552 e 554 di Roma Tpl.

Al Gianicolense, la tradizionale processione delle Palme organizzata dalla parrocchia di Nostra Signora di Coromoto, dalle 10.00 i partecipanti riuniti in via Dante de Blasi, sfileranno per piazzale Morelli, viale dei Colli Portuensi, largo Nostra Signora di Coromoto, facendo rallentare o cambiare percorso alle linee 31, 44, 180 e 870.

La processione di San Luigi Gonzaga organizzata dall’Istituto delle suore Dorotee in via Tommaso Salvini dalle 11.30 alle 12.00 sfilerà per via Salvini, piazza delle Muse e via di Villa Emiliani, limitando il percorso della linea 360 in via Nino Oxilia.

Quella organizzata dalla parrocchia di San Francesco d’Assisi a Ripa Grande, partirà alle 10.30 dalla chiesa per sfilare lungo piazza San Francesco d’Assisi, via Anicia, via dei Genovesi, via della Luce e piazza Mastai, facendo cambiare percorso alla linea Atac 125.

Domenica, dalle 13 alle 19 all’Esquilino, sarà anche la manifestazione religiosa Sikh con corteo a sfilare partendo e tornando a via Liberiana, dopo aver percorso piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, viale Manzoni, via Emanuele Filiberto, piazza Vittorio, via dello Statuto, via Merulana, via Liberiana, e limitato o cambiato itinerario alle linee Atac C3, 3, 16, 70, 71, 75, 84, 85, 87, 360, 590, 649, 714.

Domenica 17 aprile, dalle 8.30 alle 11 circa, dalle Terme di Caracalla parte anche la XIII edizione della Maratona “Roma Appia Run", che dalle 9.30 percorrerà viale Terme di Caracalla, via Porta di San Sebastiano, via Appia Antica, via Cecilia Metella, via Appia Pignatelli, via della Caffarella, via Appia Antica, via di Porta Ardeatina, via C. Colombo (laterale sinistra contromano), via Cilicia, via Marco Polo, viale Giotto, via Baccelli, viale Terme di Caracalla.

Per la gara chiuderà quindi la corsia centrale di viale Terme di Caracalla, mentre sono previsti probabili rallentamenti o cambi di percorso per le linee Atac 118, 130 Express, 160, 175, 628, 660, 671, 714, 715, e per la linea 218 di Roma Tpl.

Con il tempo rinfrescato per l’occasione anche le celebrazioni per il 2764° Natale di Roma contribuiranno a dinamizzare la mobilità di domenica 17, a partire dalla tradizionale parata in costume organizzata dal gruppo storico romano che partirà alle 11.30 dal Circo Massimo, sfilando per via dei Cerchi, via Petroselli, via del Teatro Marcello, piazza Venezia, via dei Fori Imperiali, piazza del Colosseo, via di San Gregorio, ancora via dei Cerchi e rientro al Circo Massimo.

Parata che dalle 11 alle 13, potrebbe rallentare, creare brevi stop o cambi di itinerario alle linee Atac C3, 44, 60 Express, 75, 81, 85, 87, 95, 130 Express, 160, 170, 175, 628, 673, 715, 716.

Dulcis in fundo, dalle 18 alle 19, anche la “Roma flash mob” in piazza della Bocca della Verità potrebbe causare brevi stop, limitazioni o deviazioni alle linee Atac C3, 44, 81, 95, 130 Express, 160, 170, 628, 715, 716.

Dalle scorse settimane ereditiamo anche tanti lavori in corso, da quelli in via Borghesiana per un intervento sulla rete della telefonia, che potrebbero modificare la circolazione o rallentare la linea 051 fino al 15 Aprile, a quelli in via Cherasco, zona Cerquete Grandi, che continuano a deviare le linee scolastiche 027 e 031 su via Rubiana, via Pallanzeno e via Cherasco, fino al prossimo 26 aprile.

Nel II Municipio, la voragine che si è formata venerdì scorso sul manto stradale di via di Novella, continua a deviare le linee 63, 92, 310 e 630 per via Nemorense e viale Libia, 92 e 310 per viale Somalia. Sino al 25 di maggio invece a San Lorenzo, il cantiere sulla rete elettrica di via Tiburtina, tra piazza di Porta San Lorenzo e via dei Marrucini, continuerà a deviare le linee bus 71 e 140 su via Cesare De Lollis, via dei Ramni e piazzale Sisto V.

I lavori per la Nuova Stazione Tiburtina procedono, ma fino alla fine di agosto 2011, ulteriori modifiche alla viabilità della Tangenziale Est arrivano con i lavori di costruzione della galleria artificiale della Nuova Circonvallazione Interna, costruita per collegare Batteria Nomentana allo svincolo della A24, spostando sul lato Pietralata il percorso dell’attuale Tangenziale Est, trasformata in una strada a servizio del quartiere con sensibili miglioramenti in termini di inquinamento ambientale, acustico e del traffico locale.

Quindi, dopo accurati studi sul traffico per limitare i disagi, in direzione Salaria, tra Via Ungarelli e fino al termine della rampa di immissione proveniente da Batteria Nomentana, il traffico resta deviato su una nuova rampa a due corsie.

In direzione San Giovanni, da Ponte Nomentano il traffico procede sulle due corsie della attuale rampa che conduce a Via della Batteria Nomentana, da qui i veicoli possono seguire o il percorso ad una corsia sulla nuova rampa in Tangenziale, oppure seguire l’attuale percorso alternativo di Via Maes.

Con la stessa stoicità, continuiamo anche a far tesoro delle modifiche a mezzi, orari, percorsi e mobilità delle settimane precedenti, insieme al servizio di vigilanza armata fissa nelle Stazioni Due Ponti e Centro Rai della linea Roma-Viterbo, e alle nuove regole per il trasporto delle biciclette in metropolitana e sui treni della Ferrovia Roma-Lido di Ostia.

E a tutte quelle più provvisorie, anche se mai abbastanza, come le fermate della linee MA1 e MA2 che sostituiscono la linea A del metrò dopo le 21, tutti i giorni escluso il sabato, a causa dal cantiere tirato su per costruire la stazione San Giovanni della famigerata Metro C.

Stessa cosa per lo spostamento della stazione Centro Rai per la Ferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo, lungo via Carlo Emery, all'altezza del civico 129, nei pressi dell'entrata della sede della Rai, a circa 200 metri dalla fermata originaria, interessata per i prossimi otto mesi da lavori di ristrutturazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

E lo Ztl a Piazza di Ponte Milvio, che ogni venerdì e sabato sino a settembre, dalle 22.30 alle 02.30 torna ad essere zona “pedonale”, circoscritta da numerosi varchi elettronici presidiati dagli agenti del XX Gruppo di Polizia Municipale, fatta eccezione per l’uscita in direzione Lungotevere per chi proviene dal quadrante Farnesina.

  • shares
  • Mail