Traffico a Roma: ecco il "Piano anti-ingorgo" con più Municipale e ausiliari dell'Atac

Traffico A Roma

Che il traffico sia uno dei problemi più pressanti della Capitale non è una scoperta. Le soluzioni tentate sono state innumerevoli, i successi decisamente scarsi. Ognuno ha la sua 'ricetta infallibile': proclamata durante i discorsi 'da bar', quanto durante le sessioni nelle aule del Campidoglio. Ci (ri)prova anche l'amministrazione Alemanno, con un fantomatico - per ora - "Piano anti-ingorgo", presentato proprio ieri. Vediamo di cosa si tratta.

Punto di forza (?) dello stratagemma è l'intensificazione dei controlli. Più Polizia Municipale (si passa da 500 a 817 agenti) con le unità disseminate su alcune delle strade più battute dal traffico nelle ore di punta (dalle 7 alle 9 e 30 e dalle 17 alle 20) per incrementarne la fluidificazione. Controlli in aumento anche in prossimità degli incroci più congestionati: quelli sotto osservazione passano da 80 a 146. E ancora, il contenimento dei livelli dell’inquinamento atmosferico, il decoro urbano, la guerra alla doppia fila selvaggia e all’abusivismo.

Le novità costeranno a Roma Capitale circa 1,6 milioni l’anno, cifra che include un potenziamento degli ausiliari dell'Atac per agevolare il passaggio dei mezzi pubblici, ma ci sono anche provvedimenti 'a costo zero' come la revisione dei percorsi Ama in modo tale che la raccolta dei rifiuti non crei ingorghi nei momenti di maggior traffico. Iniziative lodevoli, almeno sulla carta. Comunque in attesa di una rete metropolitana efficiente e - ovviamente - della prossima 'ricetta infallibile'.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: