La Tana della Lupa: L'occasione fa il tifoso logoro


Queste due ultime settimane le abbiamo vissute evadendo. Con ansia e passione (ancora tangibile) per lo sbarco americano a Roma. La genesi di una trattativa che per noi tifosi è diventata una crociata e una via crucis.

"Di doman non v'è certezza" va bene, ma dell'oggi siamo proprio stufi. E' questo che vorrei chiedere a tutti questi prudenti perplessi (che poi quelli non romanisti sono i più spassosi..). La certezza della Roma di oggi è che non ce la fa. Mai.

Questo gruppo è decisamente finito. La storia della condizione fisica ci ha rotto le scatole. Ieri abbiamo visto il solito film. La Juventus più triste della storia banconera sbanca l'Olimpico soffrendo solo nel primo tempo. Storari fa i miracoli e ci sta, sappiamo di come si esalti qui, ma nella tragica notte dello scorso anno fu preso a pallonate per tutta la partita (e senza l'arbitro sarebbe finita diversamente).

Stavolta la Roma esce (come per tutta la stagione) dal campo e smette di giocare. Solo la pochezza juventina non produce l'ormai classico risultato umiliante. La cosa grave è che non ci credevamo nemmeno più noi. Già a fine primo tempo se non prima della gara. Perché conosciamo i nostri polli, le nostre galline in fuga dall'ennesimo ultimo vagone disponibile per salvare un campionato.

Senza contare che con l'avvento avversato da tutti dell'americano, col cavolo che il palazzotto ci spingerà a forza su quel treno. Ma forse è meglio così. E' ora, finalmente, di cambiare. Questa squadra va rivoluzionata. I nostri pezzi da novanta non sentono più il "prosgetto" da diversi anni (l'ultimo di Spalletti per intenderci).

Lo scorso anno fu davvero merito di Ranieri se ci fu quella assurda, folle reazione. L'epilogo falsato ha chiuso i giochi. Ora è tutto come prima, se non peggio. I giocatori cercano di autopiazzarsi in giro per l'Europa e non hanno alcuna voglia di impegnarsi. Non più. E allora che vadano, che si vendano (non sarà facile per tutti) e che si ricomini da zero, tenendo in alto la bandiera, proprio come abbiamo fatto anche ieri sera sugli spalti...

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: