Gita fuori porta. A Coltodino a mangiar salsicce

Un appuntamento imperdibilecon il gusto e la tradizione nel cuore della Sabina

coltodinosagrasalsiccia

Sono 20 anni che a Coltodino, piccola frazione della ben più nota Fara Sabina, si celebra la sagra della salsiccia, che è la meta della gita fuori porta che abbiamo programmato per questa settimana. Il programma messo a punto dalla pro loco è sempre ricco e interessante, all’insegna della tradizione locale: domenica mattina, infatti, si disputerà la tipica gara di ruzzica.

La ruzzica – o ruzzola - è un gioco caratteristico dell’Italia centrale che ha origini antichissime e incerte. In pratica si gioca (oggi) con dei cilindri di legno che si fanno rotolare per tutto il paese aiutandosi con un bastone e vince chi riesce a non far cadere il cilindro, che dovrebbe idealmente riprodurre la forma di pecorino con cui si giocava originariamente.

Al termine della mattinata, quindi, vi sarà venuta una discreta fame ed ecco, quindi, che alle 12.30 aprono gli stand gastronomici che offriranno a tutti le famose salsicce cotte alla brace ma anche in padella. Dopo il pranzo in comune si smaltiscono le calorie con i balli di gruppo in piazza (ma per uno spuntino ecco pronte pizze fritte e panini), fino alla sera, quando è previsto il concerto del gruppo musicale ‘Liscio e gasato’.

Un’ottima occasione, dunque, per visitare questo piccolo borgo in collina (siamo a 300 metri) sorto intorno alla chiesa di San Filippo Neri nel XVIII secolo. Siamo nel cuore della Sabina dell’olio dop: la campagna circostante, infatti, è completamente coltivata a uliveti e frenetico è il lavoro nei campi quando è stagione di raccolta.

Foto | cyclonebill

  • shares
  • Mail