Roma vista dai giornali stranieri. La città al buio e la band di Woody Allen

independentAvreste mai immaginato che visitare Roma è un po'come ritrovarsi di fronte ai tesori urbanistici di New Delhi? Ce lo spiega l'articolista del Washington Post.

A New Delhi come nella Capitale ci sono rovine ovunque, “più di 1200 monumenti antichi più di mille anni...sono ovunque come a Roma, con le tombe Moghul nei parchi di quartiere, le mura semi crollate ai lati delle strade, e basamenti antichi...nelle aree residenziali”, scrive l'articolista, che ci sfida a "scoprire un edificio altrettanto monumentale che uno qualsiasi di quelli presenti sul Palatino: la moschea di Khirki (XIV secolo)".

Uno dei servizi più belli su Roma realizzati da una testata straniera è stata, questa settimana, quella del fotoreporter dell'Independent, che ha scelto di fotografare l'atmosfera magica della città durante l'Earth hour del 26 marzo scorso (qui trovate la photogallery)

Vip in città: proprio lo scorso 26 marzo Woody Allen (che aveva annunciato che il suo prossimo set, questa estate, sarà a Roma) ha suonato con la sua band nella Capitale. Lo ha fatto per beneficenza, all'Auditorium di Roma, con la New Orleans jazz band.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: