Quadraro: gusto, ritmo e voce della Resistenza di ieri, oggi e domani, a 70 anni dal rastrellamento

Il Quadraro ricorda il rastrellamento del 17 aprile del 1944, con la Resistenza di ieri, oggi e domani, nutrita da Pranzi carbonari, pedalate della memoria, e espressioni artistico-culturali resistenti.

Chi ha conosciuto Don Gallo, prete di strada e partigiano italiano, e avuto la fortuna di beneficiare della sua 'fibra' e aura vitale, solida e incrollabile, capace di conciliare la fede cattolica anarco-cristiana con gli ideali comunisti e pacifisti del laico libero pensatore, non dimentica, come sa che la Resistenza di ieri, oggi e domani ha bisogno di ricordare.

Il Quadraro non dimentica! A 70 anni dal quel rastrellamento del 17 aprile del 1944, che alle 5 del mattino portò i soldati tedeschi nelle case della borgata romana con l'Operazione Walfisch (Balena), radunò all’interno degli stabilimenti cinematografici di Cinecittà circa duemila persone, segnando l'odissea di quasi mille uomini tra i 15 e i 60 anni, arrestati e de-portati da Grottarossa al campo di prigionia emiliano di Fossoli, prima di finire a lavorare in condizioni disumane, nelle industrie chimiche, minerarie ed edili del Reich di Germania e Polonia, nelle quali solo la metà riuscì a sopravvivere.

Un'operazione infame nel quartiere ben noto agli aguzzini nazi-fascisti come covo di partigiani e continue rivolte popolari, che non lesinò episodi come quello che il 10 aprile del '44 (lunedì di Pasqua), che portò il partigiano Giuseppe Albano detto "il gobbo del quarticciolo", ad uccidere tre soldati tedeschi nella trattoria di Gigietto a Cinecittà.

Quel 'nido di vespe' rastrellato qualche giorno dopo l'Eccidio delle Fosse Ardeatine (il 24 marzo) come rappresaglia all'attentato in via Rasella, che si prepara a ricordare quei giorni di ieri con le azioni di resistenza di oggi, per preparare quella di domani.

Giornate della Memoria nutrite da manifestazioni popolari, momenti di riflessione ed eventi culturali, pranzi carbonari, pedalate per i più resistenti, letture e performance narrative, street art e resistenze artistiche itineranti, documentari e mostre, spettacoli teatrali e guide multimediali di realtà aumentata. Un programma intenso per imparare a Resistere, ieri, oggi e domani.

12 aprile 2014  - pranzi carbonari -SoulFood 2014
Sabato 12 aprile

Ore • 14 Resistere sino all'ora di pranzo sarà un'occasione per ritrovarsi il gusto delle resistenza, a tavola con SoulFood e chi anima gli esperimenti di micro-socialità volti alle resistenze del quotidiano.

Assaggi rivoluzionari di tre Pranzi Carbonari, in tre luoghi segreti del Quadraro svelati al momento della prenotazione (da effettuare a info@thesoulfood.it), preparati con ingredienti stagionali a tema, una ricerca storico- culinaria dei menù curata dalla “chef itinerante” Elena Chiattelli, e i I dolci dalle pasticcere di InMensa OZ e di Tiziana Perna, pasticciera per passione e per resistenza alla precarietà.

Pranzi Carbonari, in collaborazione con Associazione Punto di Svista, Officina Culturale Via Libera, C.S.O.A. Spartaco, che con 25 € a persona andranno a sostenere gli ex lavoratori di Cucine in Lotta.

Pranzo Carbonaro 2014 - Cucine in lotta

Pranzo Carbonaro 2014 - Resistenze Naturali

Pranzo Carbonaro 2014 - Borgata Ribelle

Domenica 13 aprile
 
Ore 8.30 • Il Cicloraduno Roma-Ostia-Roma, pedala in memoria dell'anniversario del rastrellamento del Quadraro e delle Fosse Ardeatine, ritrovandosi alle ore 07.45 all'Oasi Park di via T. Collatino (Don Bosco) per partire alle ore 08.30.
alla volta dei 70 km. che arrivano alla rotonda di Ostia, prima di ritornare su via Tuscolana.

Casetta Rossa - Avventurosa:Mente “La Ciclante Rossa” “Il Laboratorio della Rivoluzione”

Ore 09:00 • da Casetta Rossa (via Magnaghi, 14) a Garbatella, Avventurosa/Mente parte anche “La Ciclante Rossa” e “Il Laboratorio della Rivoluzione” on the road a pedali, alla scoperta dei luoghi e dei monumenti simbolo dove nacque e poi sviluppo la resistenza romana contro i francesi e il papato...


    "La Scienza delle barricate è come quella della libertà: ognuno è maestro"
    (Enrico Cernuschi, Responsabile Commissione Barricate)
    Ritona la Ciclante Rossa....e questa volta per una intera giornata.
    In compagnia di Andrea Di Giorgi, studioso e appassionato della storia della Repubblica Romana, visiteremo in bicicletta i luoghi principali che resero Roma dell'800 un "Laboratorio della Rivoluzione" per tutta Europa.
    La giornata sarà divisa in due parti, percorreremo i luoghi e i monumenti simbolo dove nacque prima e poi si sviluppo la resistenza romana contro i francesi e il papato.

    Gianicolo
    Treatro degli scontri tra i difensori della neonata repubblica e i francesi del generale Oudinot, faremo tappa al Sacrario del Mausoleo Gianicolense.

    Porta San Pancrazio, qui si svolsero i combattimenti di aprile e giugno 1849 e sempre da questa porta entrarono le truppe del generale Bixio il 20 settembre 1870, contemporaneamente a quelle che passarono da Porta Pia.

    Continueremo a pedalare per il Gianicolo alla scoperta delle tracce che la storia ci ha lasciato.

    Pranzo
    Il pranzo (a sacco) sarà a Villa Doria Pamphilj, qui il 3 giugno 1849 si svolse una delle piu cruenti battaglie tra soldati francesi e le truppe garibaldine.

    Campo dé fiori
    L'unica piazza storica di Roma dove non è presente una chiesa, tra le vecchie osterie e i vicoli si incontravano i giovani rivoluzionari della repubblica romana.
    Il palazzo della Cancelleria dove per un breve periodo si riunì il parlamento romano.

    "Decreto della Repubblica Romana"
    Art.1: IL Papato è decaduto di fatto e di diritto dal governo temporale dello Stato Romano.

    Campidoglio
    09 febbraio 1849 proclamazione della Repubblica Romana e della Costituzione

    PRINCIPII FONDAMENTALI

    I – La sovranità è per diritto eterno nel popolo. Il popolo dello Stato Romano è costituito in repubblica democratica.
    II – Il regime democratico ha per regola l’eguaglianza, la libertà, la fraternità. non riconosce titoli di nobiltà, né privilegi di nascita o casta.
    III – La repubblica colle leggi e colle istituzioni promuove il miglioramento delle condizioni morali e materiali di tutti i cittadini.
    IV – La repubblica riguarda tutti i popoli come fratelli: rispetta ogni nazionalità: propugna l’italiana.
    V – I Municipii hanno tutti eguali diritti: la loro indipendenza non è limitata che dalle leggi di utilità generale dello Stato.
    VI – La più equa distribuzione possibile degli interessi locali, in armonia coll’interesse politico dello stato è la norma del riparto territoriale della repubblica.
    VII – Dalla credenza religiosa non dipende l’esercizio dei diritti civili e politici.
    VIII – Il Capo della Chiesa Cattolica avrà dalla Repubblica tutte le guarentigie necessarie per l’esercizio indipendente del potere spirituale.

    E ora.....non vi resta che gonfiare le ruote e stringere manubri e sellini, ricordate il pranzo a sacco!
    Avventurosa/Mente
    Casetta Rossa

Mercoledì 16 aprile

Ore 17.30 • presentazione del libro "Operazione Balena", edito da Edilazio, con l'autrice Carla Guidi presso la Torretta del Quadraro, piazza dei Consoli.

- Quella mattina mia nonna si affacciò
alla finestra e poi ci disse: “non uscite,
ché fuori ci sono i cani arrabbiati”...
*Aleandro Corsi

Ore 17.30: M.U.RO • inaugurazione dell'opera di street art di Lucamaleonte “Quadraro Nido di Vespe” in via Monte del Grano.

GINKO - progetto di resilienza artistica al Quadrario di Roma

Ore 18.30 - 21 - Apertura del progetto GINKGO, a cura di Valentina Fiore in collaborazione con l’Associazione Punto di Svista, e dell'approccio poetico e stratificato al tema della Resistenza, portato in mostra per le vie del quartiere da 14 artisti che vivono, sognano, creano e cooperano tra il Quadraro e Torpignattara, anche in atelier condivisi come Off1c1na (Via dei Juvenci 11 - Quadraro) e Studio 54 (Via Gabrio Serbelloni 54 - Torpignattara). Ovvero Paolo Assenza, Arianna Bonamore, Paolo Dore, Luca Grechi, Marta Mancini, Anahi Angela Mariotti, Tommaso Medugno, Franco Ottavianelli, Gino Piacentini, Julie Poulain, Nicola Rotiroti, Germano Serafini, Simone Tso, Daniele Villa.

Sisto 44 from prospektiva video on Vimeo.

Giovedì 17 aprile

Ore 9.30 • Celebrazione del 70° anniversario del rastrellamento del Quadraro in largo dei Quintili, con deposizione di una corona presso la lapide di via dei Quintili, alla presenza del Sindaco Ignazio Marino e dei Presidenti del Municipio Roma V Giammarco Palmieri e del Municipio Roma VII Susana Anna Maria Fantino. Esibizione della Banda del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale.

monumento ai rastrellati del Quadraro -  parco 17 Aprile 1944

Ore 10.00 • deposizione di una corona presso il monumento ai rastrellati del Quadraro, nel del parco 17 Aprile 1944 (Piazza dei Tribuni) alla presenza del Sindaco Ignazio Marino e dei Presidenti del Municipio Roma V Giammarco Palmieri e del Municipio Roma VII Susana Anna Maria Fantino. Esibizione della Banda del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale. A seguire (ore 10.30 circa) dibattito presso l’Ist. J. Piaget di via Diana 35. Esibizione del Coro del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale.

Ore 17.30 • proiezione in anteprima del Documentario “Storie d’Aprile” - Donne al Quadraro” di S. Miceli e K. Majenza presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Cinecittà, Via Tuscolana 1520-1524.

Ore 20.00 • performance narrativo teatrali e proiezioni sul rastrellamento e le Resistenze passate e presenti presso il Teatro della Scuola J. Piaget di via Diana 35.

Venerdì 18 aprile
Presso la Galleria d'Arte Garagezero in via Treviri

Ore 18.00 • inaugurazione mostra fotografica di Marco Santi - “Nido di Vespe- l'occupazione nazista e la liberazione di Roma" opere degli allievi e ex allievi del corso di pittura tecniche varie della scuola di arti ornamentali di Roma Capitale.

Ore 19.00 • presentazione della Guida della Memoria - progetto multimediale di Realtà Aumentata di Riccardo Sansone.

Ore 20.00 • proiezioni video sul rastrellamento del Quadraro da “La Storia siamo noi - Operazione Walefish” di G.Minoli.

Ore 21.00 • spettacolo teatrale “Partizan let’s go” di Margine Operativo.

Sabato 19 aprile

10155573_10152308446358643_2392345497729265694_n

Ore 17.30-20.30 • parate diffuse di Daniele Villa per le strade del quartiere, punto di raccordo in via dei Quintili/ang.via degli Arvali (mappe del percorso disponibili presso i negozianti del quartiere). Partecipano Banda Cecafumo, Murga Los Adoquines de Spartaco, Sambarato ed altre realtà territoriali. In concomitanza con partenza dei cortei musicali.

Giovedì 24 aprile

Ore 18.00 • inaugurazione mostra "Dal Rastrellamento alla Liberazione di Roma" - spazio espositivo Visiva, via Assisi 117.

  • shares
  • Mail