AAA promesse per Malagrotta cercasi: l'impegno di Alemanno a chiudere la grande discarica entro un anno


"Malagrotta chiuderà tra poco". Quante volte abbiamo sentito questa frase negli ultimi anni? Ebbene, l'ultimo a lanciarsi in una simile promesa è stato, ieri, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno secondo il quale "entro aprile indicheremo il sito della nuova discarica e inizieremo le procedure di chiusura di Malagrotta. Se avremo risposte, entro un anno la grande discarica sarà chiusa".

L'ennesima promessa sul gigantesco buco che accoglie la gran parte della spazzatura romana si è concretizzata nel corso di un'assemblea pubblica in zona Pisana, a pochi metri dalla maleodorante discarica. Un luogo politicamente "pericoloso" se si trovano di fronte un sindaco e 1000 abitanti di zona, da decenni sottoposti ad acri odori quando cambia il vento e rischi ambientali e per la saluite a causa della discarica, che chiedono urgentemente risposte.

Ecco allora che Alemanno non si è fatto attendere. "Credo che potremmo essere in grado di aprire una nuova discarica da aprile- ha detto il sindaco alla folla- ed a Monti dell'Ortaccio non ci sarà alcuna nuova discarica". La zona per il nuovo buco è ancora top secret ma, secondo Alemanno, "il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, che mi ha detto che entro aprile avremo il nuovo sito per la nuova discarica". Staremo a vedere, intanto noi registriamo l'impegno. Se Alemanno chiude Malagrotta con questi tempi farà una grande cosa. A parte il fatto che la competenza è regionale, possiamo dirla con franchezza? Abbiamo più che qualche dubbio che ci riesca...

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail