Aperte le iscrizioni ai nidi comunali per l'anno 2011-2012. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Iscrizioni Asili Nido a Roma 2011 2012

C'è un mese esatto di tempo (dal 15 marzo al 15 aprile) per iscrivere il proprio piccolo all'asilo nido comunale a patto che appartenga - ovviamente - a un nucleo familiare con almeno un genitore, tutore o affidatario che sia residente nel territorio di Roma Capitale. Si possono iscrivere le bambine e i bambini nati dal primo gennaio 2009 e quelli la cui nascita avverrà entro il 31 maggio 2011.

Rispettando le norme internazionali, nazionali e regolamentari in vigore, non è necessario che i bambini abbiano la residenza nel comune di Roma: basta infatti che siano presenti temporaneamente sul territorio di Roma Capitale. Le domande di iscrizione vanno presentate agli "Uffici Nido" dei Municipi, ma possono essere presentate presso un solo Municipio da scegliere tra il Municipio di residenza del nucleo familiare, il Municipio dove lavora almeno uno dei genitori, il Municipio di residenza dei nonni o il Municipio di residenza del genitore non affidatario.

Da quest'anno arriva un'eccezione (in via sperimentale) per i soli Municipi IX e XVIII: è prevista infatti, la possibilità di compilare ed inviare on line la domanda di iscrizione. Inoltre vi ricordiamo che è possibile rivolgersi oltre che ai nidi comunali, anche ai nidi comunali gestiti da privati in concessione, alle strutture educative private accreditate e convenzionate con il Comune di Roma e agli Spazi B.eB.i., servizi a cui possono accedere i bambini che hanno un'età compresa tra i 18 e i 36 mesi e presso i quali è prevista una permanenza giornaliera di 5 ore che non contempla la consumazione del pasto.

All'atto di presentazione della domanda di iscrizione per il nido si potrà esprimere l'opzione per la frequenza alla "Sezione Ponte" della scuola dell'infanzia e indicare (in ordine decrescente di preferenza) un massimo sei nidi tra quelli presenti nel Municipio prescelto. Per maggiori informazioni sull'offera del Comune potete consultare l'opuscolo "Informazioni alle famiglie" oppure questa pagina sul sito del Comune di Roma.

  • shares
  • Mail