Anello Ferroviario di Roma: dal 1 aprile 2014 stop anche moto residenti

Dal 1 aprile 2014, l'Anello ferroviario di Roma sarà vietato anche a moto e motorini a 4 tempi Euro 1 dei residenti.

Roma mappa Fascia Verde

Dal 1 novembre 2013, i provvedimenti di limitazione alla circolazione veicolare all’interno della Ztl Anello Ferroviario, contrassegnato dall'area viola nella mappa, è vietato in modo permanente, dal lunedì al venerdì, festivi esclusi, ai veicoli a benzina Euro 1; per le auto diesel Euro 2; per moto e motorini a due, tre e quattro ruote a 2 tempi Euro 1 e a tre o quattro ruote a 4 tempi Euro1, e per tutti i zero precedenti.

Un divieto che dal 1 aprile 2014, include anche moto e motorini a 4 tempi Euro 1 dei residenti all’interno dell’Anello, destinatari di una proroga rispetto ai non residenti

Per i non residenti il divieto si estende anche a moto e motorini a 4 tempi Euro 1, mentre per i residenti all’interno dell’Anello è stato prorogato sino al 31 marzo 2014.

Indipendentemente da questi provvedimenti contenitivi permanenti, il contrasto allo smog per la tutela della salute del cittadino, continua a monitorare la concentrazione di agenti inquinanti e polveri sottili (pm 10) nell'atmosfera, attraverso le 12 centraline di rilevamento, divise in stazioni di traffico (Tiburtina, Fermi, Magna Grecia e corso Francia) e residenziali (Villa Ada, Arenula, Preneste, Cinecittà, Bufalotta, Cipro, Tenuta del Cavaliere e Castel di Guido), mentre gli sforamenti del limite consentito (50 microgrammi per metro cubo),continueranno a fa scattare i blocchi emergenziali del traffico dei veicoli più inquinanti nella cosiddetta Fascia Verde della città, (area verde nella mappa), dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30, e al sesto giorno di blocco 'consecutivo' le targhe alterne.

Stessa cosa per i provvedimenti programmati delle domeniche ecologiche, con il blocco totale della circolazione per almeno 4 domeniche, tra novembre e marzo, durante le quali è vietata la circolazione all’interno della zona “Fascia Verde” a tutti i veicoli a motore endotermico (motore a combustione interna), dalle ore 7:30 alle 12:30 e delle 16:30 alle 20:30 (salvo deroghe specifiche).

Categorie esenti

Dal blocco del traffico nell'Anello Ferroviario sono esentati i veicoli con contrassegno disabili; auto a Gpl o a metano, veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale, soccorso stradale e di pronto intervento, e il trasporto salme, i veicoli per trasporto e lo smaltimento rifiuti e di tutela igienico ambientale, per la gestione emergenziale del verde, della Protezione civile e di interventi urgenti di ripristino del decoro urbano, oltre autoveicoli targati CD, SCV e CV; il trasporto di medici in servizio di emergenza, le moto storiche tutti i giorni, le auto storiche solo il sabato e nei giorni festivi.

Per i trasgressori la multa ammonta a 155Euro, come stabilito dal Codice della Strada art. 7 comma 13-bis.

Confusi, distratti e 'senza speranza', possono comunque verificare la "classe ambientale" (categoria Euro) del proprio veicolo anche online, sul portale dell'automobilista, approfittando del modulo automatico di ricerca che richiede solo la selezione del tipo di veicolo e l'inserimento del numero di targa.

  • shares
  • Mail