Tony Hadley: dagli anni '80 al concerto romano di Stazione Birra

Pur apprezzando filosofie che abbracciano cicli universali ed eterni ritorni, armosfere vintage e rivisitazioni sostenibili, quando si tratta degli anni 80 e di mode, miti e manie resuscitate dalla mia adolescenza, continuo ad usare l’ironia per sopravvivergli, oggi come allora.

Così dopo aver rimosso spalline da quarterback dalle giacche e dalla memoria, oggi assisto al ritorno di Duran Duran e Spandau Ballet come allora, quando viaggiando con ben altro sound nel wolkman, mi ritrovavo tra due opposte fazioni di fan ad ogni festa, e il mio primo ballo lento ha avuto come colonna sonora Through The Barricades.

Sarà per questo che ascoltarla dalla voce di un Tony Hadley meno dandy e un po’ imbolsito ha acceso vecchi ricordi e nuove simpatie, divertite dalla sua performance Sanremese al fianco di Paolo Meneguzzi, quanto dalla guida appassionata del tir che rimorchia "Il sogno eretico" di Caparezza, e incuriosite dal suo live romano nella landa ciampinese di Stazione Birra, già spostato dall’11 marzo all'8 aprile 2011, tanto che se non fosse per il biglietto di 43.00 €, la ragazzina sentimentale che alberga in me non avrebbe alcun dubbio su cosa fare la sera dell'8 aprile.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: