I cilindri di Coin, atto secondo

Cari amici, esordisco così con benevolenza perché fra tante notizie malaugurate ce n'è una senz'altro piacevole. Qualcuno ricorderà certamente un mio intervento della scorsa settimana sui cosiddetti cilindri trasparenti del negozio Coin. Avevo segnalato l'ermergenza causata dalla sparizione di molti dei suddetti, e nel ricordarne l'utilità (che sembra proprio essere quella di non rimanere decapitati) c'eravamo anche un po' smarriti nella nostra memoria di giovinastri mai cresciuti.

Ebbene la lieta novella è che i cilindri trasparenti sono in parte tornati. Attendevo questa occasione come lo zoo di Pechino aspetta la nascita di un panda. Ho già riassaporato l'emozione di accarezzarne tre per volta come facevo da bimbo, stavolta senza la timidezza e la circospezione che mi caratterizzava un tempo. Alcuni clienti mi hanno notato e sicuramente non hanno capito il senso. Ma io sì perbacco, io sì.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: