Nuvola dell'Eur: anche Fuksas, estromesso dai lavori, dubita che sarà pronta del 2015

Anche l'archistar Massimiliano Fuksas, estromesso dalla direzione artistica della Nuvola dell'Eur, dubita che sarà pronta per il 2015, come annunciato dal Sindaco Marino.

La Nuvola from redbox on Vimeo.

Le nuvole “vanno vengono, ogni tanto si fermano, e quando si fermano, sono nere come il corvo, sembra che ti guardano con malocchio...” o quanto meno il testo di Fabrizio De Andrè, sembra rispecchiare lo stato dei lavori della fluttuante struttura progettata da Massimiliano Fuksas per ospitare il Centro Congressi dell'Eur, e quello d'animo della sua archistar, estromessa dai lavori.

Linee futuristiche che si ispirano a quelle della natura, con un costo di 275 milioni che la capitale in crisi non sembra ancora in grado di saldare, anche se dopo numerosi rinvii, incertezze, 170 milioni già spesi, 100 milioni promessi dalla legge di stabilità, e una sfilata di moda, il Sindaco Marino ha dichiarato che sarà pronta nel 2015, ma a quanto pare senza la consulenza artistica di Fuksas.

La Nuvola di Fuksas Model

In tempi di crisi l’Ente Eur Spa, presieduto da Pierluigi Borghini, ha deciso di non rinnovare la consulenza artistica del celebre architetto di oltre cinquantamila euro al mese, lasciando all'ufficio tecnico di Eur Spa la delicata fase delle finiture del progetto, voluto da Rutelli nel 1998, in mano a Fuksas dal 2000, per il quale servono 18 anni, che farebbero balzare la fine dei lavori come minimo al 2016, ma a quanto pare chiedere ragguagli sulla fine dei lavori all'architetto è inutile.

"Lo chieda al sindaco. Lui ha dichiarato che sarà pronta nel 2015, ma io non ne so nulla. Non c'è un cronoprogramma dell'impresa. Così come stiamo oggi non credo […] Io sono fuori dal progetto. Il sindaco non mi ha mai chiamato. Hanno fatto una riunione in Campidoglio senza neanche chiamarmi e non mi hanno invitato al sopralluogo. Neanche Alemanno fece una cosa del genere".

Trasparenti come la nuvola sembrano quindi anche i rapporti tra le amministrazioni capitoline interessate dal progetto della Nuvola dell'Eur e Massimiliano Fuksas, che ha appena compiuto 70 anni lavorando, con il Beverly Center di Hollywood, il Politecnico di Mosca e un centro culturale a Pechino in cantiere, ma da romano, e 'romanista' si rammarica per non essere mai riuscito a costruire nulla per la sua città, e mentre valuta di trasferirsi a Parigi, rinnova la disponibilità costruire gratis il nuovo stadio della Roma.

"Lo farei gratis. O meglio, mi farei pagare e poi devolverei tutto ai giovani calciatori".

All'orizzonte dell'Eur del futuro ci ritroviamo quindi con tanti cantieri in scadenza nel 2015, che rischiano di slittare ancora, dalla Nuvola della quale dubita anche il suo architetto, all’universo sottomarino dell’Acquario di Roma in cantiere da diverse scadenze mai rispettate nel laghetto sventrato, in grado di palesare al momento solo immersioni virtuali del fiore all'occhiello del secondo Polo Turistico sin dal lontano 2011.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: