6 Zero: La sindrome di Stendhal del Caffè Stendal

Bar Stendhal o Standal?

Chissà, forse qualcuno di voi conosce la misteriosa verità. Il bar pasticcieria (ottima) gastronomia Stendhal di piazza delle Provincie ha scelto di onorare (?) il grande scrittore francese dandosi il suo nome.

O meglio, il suo pseudonimo. Perché Stendhal si chiamava Marie-Henri Beyle, e, da genio delle false citazioni, scelse questo strano soprannome forse ispirandosi alla città tedesca di Stendal, borgo natio del Winckelmann, che all'epoca andava più di moda di Armani.

Sarà per questo che l'insegna del bar recita "Stendal" mentre menù, bustine dello zucchero e siti di riferimento, riportano l'originale autentico "Stendhal"?

O adirittura è un tale omaggio allo scrittore, amante critico di Roma, dell'Italia e dei caffè (motivo per cui c'è in ogni italico dove un hotel e un bar a suo nome) ma anche il "padre", suo malgrado, della famosa sindrome del viaggiatore fra la bellezza delle arti?

Quella da cui gli italiani dovrebbero essere immuni per "affinità culturali" (?!?). Di sicuro il bar non rischierà la distruzione da parte di qualche isterica vittima della bellezza... Comunque, "la sindrome dell'insegna" non colpisce solo questo esercizio...

Bar Stendhal o Standal?
Stendhal

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: