La settimana dei Municipi, fra acqua contaminata e lavori in corso

Una settimana di cattive notizie per i residenti dei Municipi XIV e XV, destinatari del divieto di utilizzare acqua degli acquedotti rurali dell'Arsial: il provvedimento riguarda circa 500 cittadini. Ma tante in settimana anche le buone notizie, fra cui la riapertura di alcuni cantieri di viabilità e opere pubbliche.

Pesante situazione per i residenti del Municipio XIV e XV, in settimana (per non parlare del guasto Acea a Trastevere), in seguito all'annuncio del divieto di utilizzare l’acqua degli acquedotti rurali dell’Arsial per 500 cittadini di Roma nord. Divieto in seguito al quale è stata disposta la presenza di due autobotti per i cittadini oltre a sette serbatoi mobili forniti da Acea.

Ripetiamo i punti dove andare a rifornirsi di acqua: nel Municipio XIV in via di Tragliatella 86 (scuola materna), via Cherasco, piazza Santa Maria Galeria, via Paravia (Pian Saccoccia); nel Municipio XV in via Prato della Corte, via Braccianese (km 12,700), Malborghetto.

In settimana a Ostia, Municipio X, ha fatto scalpore una vasta operazione anti mafia arrestate sedici persone, tutte riconducibili al clan Fasciani, accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso e trasferimento fraudolento di beni e sequestrate 10 attività commerciali, fra cui il noto lido Faber Village e alle ditte per un valore complessivo di stima pari a oltre 6 milioni di euro. 

acqua

Non solo notizie di cronaca a Ostia: segnaliamo infatti una buona notizia ovvero il fatto che il tempo è stato clemente con gli atleti della quarantesima edizione della RomaOstia HalfMarathon, domenica scorsa, che ha visto ancora ai primi posti gli atleti africani.

Altra buona notizia della settimana l'inaugurazione, dopo una lunga chiusura per lavori di ristrutturazione, del Centro ASL in via Tagliamento 19. “Ringraziamo – ha detto il presidente del Municipio II Giuseppe Gerace – il Presidente Zingaretti per il lavoro svolto a favore dell’apertura, entro l’estate, di un nuovo centro ASL in via degli Olimpionici 19, che consentirà di mantenere, nel quartiere Flaminio/Villaggio Olimpico, una presidio medico per prenotazione visite, vaccinazioni e prelievi”.

Nel Municipio VI invece sono ripartiti i lavori per i casali di Collina della Pace: “il progetto di riqualificazione dei Casali, bene confiscato nel 2001 alla criminalità organizzata e restituito al Comune di Roma era stato interrotto nei mesi scorsi per i vincoli imposti dal patto di stabilità”, ha spiegato l’Assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana Paolo Masini.

Ripartiranno invece lunedì prossimo 10 marzo i lavori per l’allargamento di via Boccea, come spiega Masini insieme al presidente del Municipio XIII Valentino Mancinelli.

“La nuova bretella di collegamento di via Boccea con via Casalotti sarà aperta per l’estate, e consentirà presto di dare respiro alla viabilità di una zona di Roma molto congestionata e migliorare la qualità della vita di migliaia di cittadini", spiegano.

Altra riapertura (auspicata) che segnaliamo volentieri oggi, Festa delle donne, riguarda il Municipio I, il cui Consiglio ha approvato un atto che chiede la riapertura dello storico consultorio “Titta Scarpetta a Trastevere”, come informano Sara Lilli, presidente della Commissione delle Elette, e Alessandra Ferretti, assessore Scuola, Diritti e Pari Opportunità del Municipio I.

“La riapertura di questa struttura – spiegano – sanerebbe una ferita immensa del Centro Storico, privato da tempo di un vero e proprio Consultorio a servizio delle donne.?.

Via | Abitare a Roma

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail