Would you like someting to drink? Due dita di schiuma, Tè o me?

the cure-just say yes_visualpanic

Would you like someting to drink? Certo! E va bene tutto per dissetare i bisogni di chi percorre gli Itinerari per Buongustai lastricati da sensazioni intime e rituali conviviali, del resto anche chi beve responsabile, e ha imparato a godersi le ebbrezze smarcando i postumi delle sbornie, per quanto consapevoli, sa bene che il tè è una filosofia di vita che inebria corpo e spirito, il vino è il nettare degli Dei, i distillati ne sono l’essenza, e anche i sommelier non vivono di solo vino.

Per gli appassionati e devoti della bevanda ambrata con le bollicine che lasciano dolci ‘baffi di schiuma’ dal retrogusto amaro, arriva anche “Due dita di schiuma, un mondo di gusto” e il format in 6 lezioni di Assobirra e Ais, perfetto per scovare segreti e sapori, imparare a degustare, ma anche servire e abbinare la birra a quella cucina mediterranea che ci inorgoglisce, in un tour di appuntamenti che partono da Roma mercoledì 23 febbraio.

La pratica del Cha no yu (茶の湯, "acqua calda per il tè") e l'atmosfera di quella che giunge a noi come Cerimonia del tè descritta dal fondatore Senno Rikyu come.. fiori di pruno e crisantemi invernali, fiori caduti in terra e foglie gialle, bambù verdi, alberi secchi, il gelo dell'alba, e tutto il ”Gusto di questo rito sociale e spirituale”, rivive in diversi luoghi della capitale, che consiglio di provare almeno una volta a chi è alla ricerca di tutto quello che non sospetta di poter trovare, dal centro Urasenke a BiblioTèq, da Il giardino del Tè a Zenzero (Zèn.0).

Se poi il tè vi piace con i pasticcini burrosi, potete sempre approfittare di “Un tè con Dirty Martini”, morbida regina del burlesque protagonista de La Dolce Diva Burlesque Show andato in scena al Teatro Olimpico e dell’American Burlesque Revue del Micca Club di questa sera, che ‘prenderà il tè’ domani pomeriggio nella boutique di haute lingerie La Coquetterie.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail