150° Anniversario dell'Unità d'Italia: il 17 marzo 2011 tra Eventi, Notti Tricolori, Musei statali in Festa, e forse anche il ‘Sentimento Nazionale’

Vissuto e sentito in modo ‘diverso’ da un paese che sembra unito solo sulla carta e dalle manifestazioni commemorative, il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia protagonista e/o ospite d’onore di eventi di ogni genere, dalla Coppa Italia di Calcio alla Corsa Rosa del Giro d'Italia, dagli spegnenti di oggi con M’illumino di meno che accenderà tricolori sostenibili, alla terza edizione del Carnevale Romano, passando per l’esegesi dell’Inno di Mameli di Roberto Benigni (nel video) decantata per destare l’Italietta del Festival di Sanremo, si prepara alla festa del 17 marzo 2011.

La festa nazionale di un paese che rispolvererà documenti, gesta vetuste come gli ideali che le ispirarono, visite guidate, orgogli dimenticati, e anche senza sentirne troppo l’ardore nazionale sfilerà in maschera vestito come gli eroi del risorgimento, quelli pronti alla morte per unire un paese che sembra più interessato a dividere.

E perché non si dica che qualcuno non ha ‘sentito i festeggiamenti’ a causa degli impegni quotidiani, il Consiglio dei ministri ha determinato gli “effetti civili” della Festività nazionale chiudendo scuole e uffici, e spalancando le porte di negozi e musei durante una mega notte (bianca) tricolore (e un mega ponte per molti), musei statali che saranno gratuiti e aperti oltre i consueti orari, almeno stando alle intenzioni del Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi. Voi come festeggerete il vostro ‘sentimento nazionale’ e la festa che dovrebbe essere dedicata a celebrarlo per un giorno, se non a rinverdirlo tutti i giorni?

  • shares
  • Mail