Atac: le deviazioni della settimana dal 14 al 20 febbraio 2011

Bus_Roma_degrado

Dopo una settimana bella ricca di novità tra le quali spicca il piano industriale presentato da Atac, con più mezzi, meno dirigenti e il ritorno del bigliettaio, in questa settimana che fa una pausa dal calendario degli scioperi, almeno fino a quello del trasporto pubblico locale indetto per il 23 febbraio, la mobilità della città non avrà solo l’amore dei devoti di San Valentino come protagonista degli spostamenti di lunedì 14 febbraio.

Della scorsa settimana di blocco del traffico per i veicoli più inquinanti, ereditiamo anche i livelli di pm10 superiori ai limiti imposti (50 microgrammi per metrocubo), e il divieto di circolazione nella Fascia Verde in vigore già dalle ore 7.30 alle 20.30 di oggi, martedì 15, e chissà di quanti altri giorni a venire.

Inoltre dalle 9 alle 17 di oggi, in piazza Oderico da Pordenone si svolgerà una manifestazione sindacale che costringerà la linea bus 716 a cambiare percorso, mentre altre deviazioni saranno causate dalle 17 alle 20, da una manifestazione politica con corteo per commemorare l’eccidio di via dei Prati dei Papa.

Il corteo partirà da via Giovanni Aldini, e attraverserà via Francesco Grimaldi, via Oderisi da Gubbio e via Borghesano Lucchese, prima di arrivare a via dei Prati dei Papa, causando possibili rallentamenti, brevi stop o deviazioni per le linee di bus 780, 781, 791.

Per adeguare il percorso alle esigenze degli studenti dell’istituto scolastico “Itas Sereni”, anche il percorso della linea 338 in arrivo dal capolinea della Bufalotta da lunedì 14 febbraio, devia le corse delle ore 13.03 e 13.25 per via della Colonia Agricola, con tragitto diretto verso il capolinea di Val di Lanzo, per quelle delle ore 13.45 e delle 14.05.

Una fermata in più arriva da lunedì anche a Talenti per la linea 350 (stazione Ponte Mammolo - via Antamoro), dovei bus diretti a via Giulio Antamoro, apriranno le porte anche su via Luigi Capuana, pochi metri prima dell'incrocio con via Renato Fucini.

Il corpo di un uomo di 45 anni originario di Santo Domingo, investito da un treno e trovato da un capotreno vicino ai binari della Orte-Fiumicino, all'altezza della stazione Villa Bonelli, ha causato ritardi e trambusto sulla linea regionale Orte-Fiumicino fin dalle prime ore del mattino, sia i treni diretti del Leonardo express sia per i metropolitani che effettuano fermate intermedie

Il cedimento del manto stradale di via Appiano, all'altezza di via Lattanzio, ha invece deviato il percorso dei bus della linea 990, che saltano le fermate tra via Appiano e via Proba Petronia, proseguono su via Ugo De Carolis e via della Balduina, e sostano alle due fermate provvisorie all'altezza dei civici 26 e 76/D di via De Carolis.

Sempre da lunedì, mentre gli avventori della linea della metro B si sollazzano con Slot Machine e Videopoker, quelli della linea A, in seguito all'avanzamento dei lavori per l'adeguamento del Nodo di Termini, potranno riprenderei i percorsi originari di accesso alla banchina della metro, invertiti a partire dal 10 aprile scorso.

Rimangono invece invariate le limitazioni imposte dal cantiere tirato su per costruire la stazione San Giovanni della famigerata Metro C, che fino ad aprile 2012 rende la linea A un nodo di scambio in servizio fino alle 21, con le navette sostitutive in superficie MA1 da Battistini a Arco di Travertino, e MA2 da Piazzale Flaminio a Anagnina, che si sovrappongono nel tratto più frequentato tra piazzale Flaminio e Arco di Travertino.

Stessa cosa per la presenza dei varchi elettronici attivati dalle 23 alle 6 nel tratto della sopraelevata tangenziale Est, tra viale Castrense (San Giovanni), la circonvallazione Tiburtina all'altezza largo Passamonti (San Lorenzo), e via Prenestina all'altezza via Col leoni, provvisti del dispositivo di rilevazione ‘Sirio Ves 1.0’ per l’accertamento immediato delle violazioni del Codice della strada (art.7, c 1, let.i), ai quali è bene subito fare l’abitudine per non avere spiacevoli e costose sorprese.

Da mercoledì 16, l’adeguamento della segnaletica su via di Prato Cornelio a Macchia Palocco, i bus della linea 04 in arrivo da largo Villani sono deviati su via di Macchia Saponara, via Molajoli e via Acilia, mentre a Vigne Nuove e a Colli Albani le linee 38 e 85 ritornano ai vecchi percorsi deviati a causa dei lavori per il rifacimento del manto stradale di via Mario Soldati e un cantiere sulla rete del gas di via Genzano.

Sempre mercoledì 16, oltre alla pioggia e al traffico, dalle 16 alle 18, a complicare la mobilità ci penserà anche la visita del presidente della Federazione russa Dmitry Medvedev al Palazzo delle Esposizioni, che chiuderà al traffico via Nazionale tra via Genova e via della Consulta, via Milano tra via Palermo e via del Traforo, via del Traforo per l'intera lunghezza, da via Milano a largo del Tritone, costringendo a percorsi alternativi, i bus H, 40express, 60express, 64, 70, 71, 117.

Giovedì 17 dalle 10 alle 14, sarà la Festa delle Lanterne che chiude il Capodanno Cinese a portare in corteo lungo le vie dell’Esquilino la suggestiva danza di luci, che da piazza Manfredo Fanti (Acquario Romano) percorrerà via Filippo Turati, via Mamiani, mercato Esquilino, via Principe Amedeo, via Lamarmora fino ai giardini Nicola Calipari in piazza Vittorio Emanuele, costringendo a rallentamenti e brevi stop le linee Atac 5, 14, 70, 71, 105.

Venerdì 18 febbraio sarà la sfilata militare in commemorazione di Alberto Genovese, diretta alla Basilica di Santa Maria degli Angeli in piazza della Repubblica, che dalle 9.45 alle 10.15 e dalle 11.45 alle 12.15 potrebbe essere causa di rallentamenti, brevi stop o deviazioni per le linee di bus H, 16, 36, 38, 40 Express, 60 Express, 61, 62, 64, 75, 84, 86, 90 Express, 90D, 92, 140, 175, 217, 310, 360, 492, 590, 649, 910.

Nello stesso giorno alle 17 il Capo dello Stato parteciperà ad un ricevimento all’ambasciata italiana presso la Santa Sede per ‘festeggiare’ l’82° anniversario della firma dei Patti Lateranensi, evento che chiuderà lo stomaco insieme alle strade, ovvero via di Villa Giulia, via Flaminia da piazza della Marina a piazzale delle Belle Arti, viale Tiziano da piazzale delle Belle Arti a via di Villa Giulia, e la stessa piazzale delle Belle Arti in direzione di via di Villa Giulia.

Questo trambusto costringerà a cambiare percorso le linee M in entrambe le direzioni da inizio a fine servizio, e 926 in direzione dei Paioli, mentre sarà regolare il transito dei tram 2 e 19, con la sospensione dalle ore 15 delle fermate di viale delle Belle Arti, angolo via Flaminia direzione Centocelle e via Flaminia, angolo viale delle Belle Arti, direzione centro.

E siamo a sabato 19, allietato dalla manifestazione con corteo indetta dai movimenti del “diritto dell’abitare”, che dalle 15 alle 20, sfilerà da piazza Vittorio Emanuele, lungo via dello Statuto, largo Brancaccio, via Merulana, piazza Santa Maria Maggiore, via Liberiana, piazza dell’Esquilino, via Cavour, largo Corrado Ricci e via dei Fori Imperiali, prima di raggiungere piazza Madonna di Loreto.

Cambieranno percorso le linee C3, 16, 60 Express, 70, 71, 75, 81, 84, 85, 87, 117, 175, 271, 360, 571, 590, 649, 714, 810, mentre restrizioni al traffico potrebbero riguardare anche via Napoleone III, piazza Venezia, via del Corso e via del Plebiscito, con deviazioni e limitazioni per le linee 5, 14, 30, 44, 46, 62, 63, 95, 105, 119, 160, 492, 628, 630, 715, 716, 780, 781, 916.

Sabato e domenica doppio appuntamento dalle 7 alle 17, per i lavori di potatura in via Arturo Graf, che sabato chiuderanno la corsia in direzione di via Nomentana e domenica devieranno le linee 341 e 342 in entrambi i sensi di marcia, e per i lavori sulla rete elettrica in via Zavattini, che costringeranno la linea 86 nei due sensi di marcia, a percorrere via della Bufalotta senza transitare per via Antamoro, e la linea 350 proveniente da Ponte Mammolo, a limiterre il percorso in via Simongini (capolinea provvisorio).

Domenica a Ostia tornano anche i mercatini socio culturali, che dalle 6 alle 24 chiuderano al traffico via delle Baleniere, tra via Vasco de Gama e via delle Antille, deviando i bus 04, C4, C13, C19 e, nella notte tra domenica e lunedì, le prime corse della n3.

Inoltre sempre da domenica, a Conca d'Oro avanza il cantiere per la costruzione della metro B1, e su viale Jonio, la fermata in direzione di Prati Fiscali situata all'altezza del civico 374, e successivamente arretrata di alcuni metri, torna ad essere effettuata dai bus all'altezza del civico 374.

Sempre su viale Jonio, la fermata in direzione di via Ugo Ojetti situata all'altezza del civico 363 e temporaneamente soppressa, viene riattivata e posta all'altezza del civico 349, mentre le linee bus interessate sono C5, 36F, 63, 69, 338, 339, 342, 345, 349.

  • shares
  • Mail