Roma da (a)mare: festeggiando le mille facce dell’amore tra natura, arte e gusto

so cliché_Scarleth White

Da innamorata cronica del mare e delle mille facce dell’amore, questo fine settimana a ridosso di lunedì 14 febbraio avrò una ragione in più, oltre a quelle che rinnovo quotidianamente, per festeggiare sensazioni, affetti e passioni alla base del mio concetto di felicità, approfittando delle attrazioni e proposte captate dal radar di Roma da (a)mare.

Avendo il litorale come meta e la giusta atmosfera come obiettivo, al solito l’offerta di iniziative intriganti, esperienze gustose e ricchezze paesaggistiche è sempre molto ampia, anche solo se decidete di fare una passeggiata sulla spiaggia o in bicicletta, magari approfittando della consueta pedalata del sabato con Osvaldo e Iolanda di Ostia in Bici.

Facendo tappa al Borgo di Ostia Antica, domenica mattina (ore 11.00) si potrà approfittare di “Un Aperitivo Al Borgo”, concedendosi un anticipo su San Valentino con il “Concerto degli innamorati”, e il Gran Galà di arie, melodie e canzoni d’amore del 2° “Festival Willy Ferrero”, eseguite da vari autori nella Sala Riario Episcopio di Ostia Antica, magari in attesa della Tosca di Piccini, in programma per il prossimo 18 febbraio.

Nella stessa mattinata, l’alternativa è una bella passeggiata sulle tracce dei culti orientali all'interno degli Scavi dell'Antica Ostia in compagnia degli archeologi del CEA, con la quale il giorno prima si può godere del paesaggio faunistico del Centro Habitat Mediterraneo LIPU, realizzato alla foce del Tevere recuperando una zona occupata da una discarica a cielo aperto, utile anche per constatare quello che perdiamo ogni volta che non difendiamo il nostro paesaggio, la natura ed il pianeta.

Per un anticipo sulle feste mascherate, domenica partono anche i carri del Carnevale pontino che sfileranno tra coriandoli e stelle filanti, nei centri storici di Sabaudia, Pontinia, San Felice Circeo e Terracina.

Restando ad Ostia, o tornandoci lunedì 14 febbraio, per una Cena di San Valentino ad alto tasso di bacetti fritti, abbracci di sfoglia e ingredienti peccaminosi, consiglio di dare una sbirciata ai fantasiosi menù di pesce (€35,00) e vegetariano (€30,00), entrambi bio e senza glutine, di Zenzero Bio Restaurant. Comunque decidiate di trascorrerlo, buon lunedì ☺

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail