Restauri a Roma: anche il Mausoleo di Augusto cerca uno sponsor

Il restauro del Mausoleo di Augusto

Sembra quasi che qualcuno abbia lanciato una moda, invece è solo l'ennesimo segno negativo davanti all'operato di un'amministrazione che non riesce a farsi carico della cura necessaria agli splendidi monumenti che caratterizzano la nostra città. Dopo il supporto economico di Diego Della Valle per finanziare i lavori al Colosseo e il misterioso industriale giapponese che ha investito un milione di euro per la ristrutturazione della Piramide Cestia, un altro simbolo della Roma imperiale invoca la sponsorizzazione.

E' il Mausoleo di Augusto, spettacolare e imponente monumento funerario del I secolo a.C. dove, nei secoli successivi, vennero seppelliti illustri personaggi e i loro familiari. Un luogo che mostra da tempo i segni dell'incuria e il cui indispensabile restauro dovrebbe unirsi a un progetto più ampio che include la pedonalizzazione del Tridente mediceo, il rifacimento della piazza omonima e la sistemazione dell’Ara Pacis con il sottovia, la terrazza sul fiume e il nuovo parcheggio.

L'idea - annunciata dal solito Sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro - è di completare i lavori per il 2014, celebrando così il bimillenario dalla morte dell'imperatore, avvenuta nel 14 d. C. Giro aggiunge:

Servirà il sostegno dei privati sul modello della maxi sponsorizzazione di Della Valle al Colosseo. Ma i privati ci sono, se c'è anche lo Stato con idee, progetti, procedure chiari e fondi certi

Insomma: proporre un progetto preciso e ben definito, che rispetti i tempi e attiri gli investitori. Cosa che, al momento sembra assente, nonostante a breve sarà convocato un comitato organizzativo, coadiuvato da un direttivo scientifico per valutare cronoprogrammi e necessità. Come sempre, rimaniamo in attesa.

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: