Mercati di Roma: sulle tracce ed i profumi del Mercato dei Fiori di via Trionfale

Flowers_Jeff Kubina

Ogni naso impenitente stuzzicato dalle esplorazioni olfattive, appassionato di piante e mercati della capitale, avrà provato almeno una volta ad immergersi nel caos di colori, effluvi e schiamazzi del Mercato dei Fiori di Via Trionfale, aperto anche al pubblico tutti i martedì, dalle 10 alle 13 (tel. 06 39741403).

Un luogo intrigante che non risparmia gioie e dolori per residenti e clienti, soprattutto quando arriva il momento di parcheggiare, visto che è difficile rinunciare ad un mezzo di trasporto sufficientemente capiente, se ci andate pieni di buone intenzioni per tornare carichi di ‘acquisti verdi’, incoraggiati dai prezzi all'ingrosso.

Sin dall’inaugurazione nel 1965 si vocifera del suo trasferimento, che nel corso degli anni ha già preso in considerazione l’area del Centro Carni di via Palmiro Togliatti, il Car di Guidonia, e ora sembra destinato alla Magliana, dove gli ex stabilimenti Fiat rientrano nella rosa degli spazi ancora in fase di valutazione.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Ma “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”, e in questo caso anche parecchi interessi tra le parti, in primis quello del comune che dal trasferimento otterrebbe subito la valorizzazione la struttura di via Trionfale, ambita e già protagonista di ipotesi che ci 'vedrebbero bene' una nuova sede Asl, o un centro anziani, quanto un centro sportivo, o addirittura un parcheggio.

Inoltre i nuovi spazi più grandi favorirebbero la mission del Centro Ingrosso Fiori SpA, ovvero la società per azioni fondata dalla Camera di Commercio e il Comune di Roma per progettare e realizzare un nuovo mercato dei Fiori nel modo più moderno e funzionale possibile, per attrarre nuovi flussi commerciali e favorire l’incremento degli affari, stimato intorno agli oltre 400 milioni.

La notizia è fresca, anche se come i fiori recisi rischia di marcire o seccarsi da un momento all’altro, e arriva dall’intervento dall'assessore al commercio Davide Bordoni al convegno "Il nuovo mercato dei fiori a Roma, un anno dopo" nell'ambito di Flor Expo alla Nuova Fiera di Roma, così come le previsioni relative ai tempi per le quali "Già da metà del prossimo anno gli operatori potranno lavorare nel nuovo Centro fiori di Roma Capitale”, e ai costi del trasferimento, che a quanto pare richiederà un finanziamento stimato intorno ai 40 milioni.

I costi saranno suddivisi in parti uguali tra Confcommercio e Comune, così come si modificano gli assetti della Centro Ingrosso Fiori spa, che «momentaneamente è per l'80 per cento della Camera di commercio e per il 20 per cento del Comune», ma passerà al 50 per cento per entrambe.

Secondo il presidente del Centro Ingrosso Fiori spa Valter Giammaria (già presidente di Confesercenti Roma) «Alla Magliana ci sarà una struttura coperta di 12 mila metri e un'altra non coperta, più un parcheggio ampio. Con il supporto del Comune riusciremo ad inaugurare il tutto entro fine anno», mentre l’entusiasmo del presidente della Confcommercio di Roma Cesare Pambianchi parla di 'fiore all'occhiello per l'economia romana'.

Che il trasferimento sia prossimo (comunque non prima del 2012) o ancora ‘rimandato’ per un altro cinquantennio, rimane comunque il fatto che una passeggiata romana lungo gli itinerari più profumati attraverserebbe di certo il Mercato dei Fiori, diretta fino all’Infiorata di Genzano, anzi con la primavera ormai alle porte credo partirà proprio da qui. A presto!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: