Tassa sui matrimoni, rette degli asili nido, irpef, rifiuti: tutti i rincari del 2011 per i romani

Rapinatore

Gli aumenti della tariffa per i rifiuti sono già noti. Oltre al 'recupero' dell'iva trattenuta nel 2010, ci sarà un rincaro già annunciato in bolletta. Risultato? Si paga il 20% in più dello scorso anno. Non è l'unico aumento a cui i cittadini romani andranno incontro in questo 2011.

C'è la tassa sui matrimoni (100 euro per sposarsi in Campidoglio), l'aumento delle rette degli asili nido e, dal primo maggio, i pedaggi sul Gra e sulla Roma-Fiumicino. Non è finita qui. Costerà di più prendere il taxi e sentiremo anche i 'benefici' del Federalismo: il Comune infatti avrà tempo fino al 31 marzo per aumentare l'addizionale sull'Irpef (che comunque non potrà superare il tetto massimo dello 0,4%).

Le tasse servono a fronteggiare le necessità amministrative e vanno convertite in servizi. Queste nuove stangate, a fronte di cosa arrivano? Di una città in cui la sicurezza percepita è sempre minore (basta leggere la cronaca locale di un qualsiasi quotidiano), di una serie di interventi che arginano il degrado urbano senza mai risolverlo degnamente, di problemi strutturali profondi che ormai ci sembrano quasi connaturati alla Capitale stessa. "Mani in alto, questa è una..."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: