Roma da (a)mare: passeggiando nella memoria

Sinagoga di Ostia Antica

In sintonia con le spire del cuore e quelle della memoria, Roma da (a)mare trascorrerà un altro fine settimana dove la cultura ha incontrato il mare, e i luoghi di culto dialogano con il presente attraverso visioni ispirate alla storia.

Per rendere la Giornata della Memoria 2011 qualcosa di più di un evento commemorativo fino a se stesso, domenica 30 gennaio infatti la Sinagoga di Ostia Antica (nella foto) inaugura l’appuntamento biennale con la rassegna di arte contemporanea Arte in Memoria 6 - Mostra Internazionale di Arte Contemporanea organizzata dalla Fondazione Volume.

Un’occasione preziosa per passeggiare tra gli Scavi di Ostia Antica, al cospetto delle più antiche testimonianze archeologiche dell’ebraismo della Diaspora (I secolo d.C.), guardando alle opere contemporanee realizzate appositamente da artisti internazionali per instaurare un dialogo permanente con le rovine.

Opere realizzate da Jochen Gerz, Richard Long, Liliana Moro, Giuseppe Penone, per rileggere temi drammaticamente attuali in luoghi significativo dal punto di vista storico, artistico e simbolico, esposte fino al 3 aprile 2011, ma visibili anche dalla strada che collega gli Scavi di Ostia all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino.

Sulla stesso sentiero dei ricordi si muovono anche le visite del CEA alle case giardino di Ostia Antica (sabato 29 alle 10.00), e alla Villa di Plinio nella Pineta di Castel Fusano (domenica 30), con appuntamento alle ore 9.40 alla Stazione C. Colombo per chi è in bici, e per chi è a piedi alle ore 10.00 all’incrocio di Via della Villa di Plinio con Via del Lido di Castelporziano, vicino all'ex Dazio.

Per chi invece pensa al futuro e al matrimonio, da venerdì 28 a domenica 30 gennaio 2011, il Borgo Medioevale di Ostia Antica si trasformerà nel paradiso degli sposi con "Sposiamoci Al Borgo".

  • shares
  • Mail