Roma-Lido, un’altra giornata da incubo per i pendolari

metro Roma- Lido Ancora problemi sulla linea Roma-Lido. Leggo su Il Giornale che ieri migliaia di pendolari sono rimasti a terra. Per molti è stato l’ennesimo incidente annunciato su una linea che ha spesso creato problemi: era già accaduto il 2 gennaio. È successo di nuovo a distanza di tre settimane su una tratta, Lido Centro-Acilia, definita in via di "ammodernamento". Ieri mattina, intanto, c’è chi ha dovuto fare l’autostop sulla via del Mare, o si è dovuto accalcare sul pulmann per ritornare a Roma.

Questo è accaduto, nonostante i fondi siano stati stanziati da tempo. Quei fondi che avrebbero dovuto trasformare la Roma-Lido in una metropolitana di superficie e collegare in modo più rapido ed efficiente Roma e i centri abitati di Vitinia, Acilia e Ostia. Invece, ci troviamo di fronte a treni sporchi, antiquati in quanto a dispositivi di sicurezza, e poco frequenti.

Met.Ro. precisa che "il guasto tecnico ha fermato la circolazione dei treni lungo la linea che da Ostia conduce al terminal di Porta San Paolo. Il guasto è stato determinato da una linea di contatto tranciata accidentalmente da un carrello usato per i normali lavori di manutenzione notturna". "A causare l’incidente - aggiunge Met.Ro. - è stato anche il maltempo".

Quando le parole del sindaco Veltroni, pronunciate a Ostia nel luglio 2005, potranno trasformarsi in realtà? Veltroni in quell’occasione disse che si stava lavorando per aumentare la frequenza dei treni e per procedere a un’integrazione con la linea B della metropolitana. A quanto sembra, per ora, sono solo promesse.

Per saperne di più sulle vicissitudini dei pendolari cliccate sul sito del Comitato Utenti Metro Roma Lido costituitosi da poco in seguito alle richieste pressanti dei cittadini.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: