Scale mobili attufate

Fra i tanti quesiti che mi debilitano il morale, ce n'è uno che si ripropone ogni volta che viaggio in metropolitana (vale a dire almeno due volte al giorno): perché mai i passeggeri si accalcano sui gradini delle scale mobili come se fossero tribune dello stadio e non lasciano piuttosto la corsia sinistra libera? Un interrogativo che investe non soltanto i miei concittadini ma anche i turisti senza alcuna eccezione. Dico io, provate a stazionare sul lato sbagliato a Londra e dalla pensionata al punkabbestia di passaggio vi fulmineranno con lo sguardo sussurrando "italians". Invece qui da noi vige un ottimo esempio di quello che gli antropologi chiamano adattamento all'ambiente - che tradotto vuole dire "fai come piffero ti pare". Così tentare la salita è uno serpentina impervia, e camminare in discesa è in aggiunta pericoloso perché dove non c'è persona può esserci una borsa o una valigia.

Servirebbe una campagna di sensibilizzazione a tema, magari con adesivi tipo quelli che stanno sui vetri dei vagoni e indicano il pericolo che le porte possano aprirsi e risucchiarti. Anche se ho qualche dubbio sull'efficacia: la gente sono ignoranti.

  • shares
  • Mail
54 commenti Aggiorna
Ordina: