La settimana dei Municipi. Vince la strategia delle maniche rimboccate

Arte di strada contro il degrado, iniziative per “adottare” ognuno una “buca” nell'asfalto delle strade del quartiere. E ancora impotranti sportelli anti-violenza in ospedale per segnalare casi di donne maltrattate. Tante le iniziative dei Municipi di Roma per risolvere, con progetti che partono da una dimensione territoriale più ristretta, problemi grandi.

Per i grandi problemi della città di Roma servirebbero investimenti da parte delle autorità politiche centrali, si sa. Però a volte anche iniziative autogestite e con costi ridotti per l'amministrazione possono andare a influire su alcune delle piaghe più comuni dei residenti capitolini.

Carina ad esempio l'iniziativa del Movimento 5 Stelle del Municipio XIV: Adotta una buca. Ovvero, spiegano i promotori, funziona così:

"Fai una foto ad una buca e inviala a municipio14@roma5stelle.org. Descrivi dove si trova (via e numero civico) e noi la pubblicheremo sulla nostra pagina fb. Il tuo nome sarà associato alla buca e sarai il suo angelo custode! - continuano -Seguila, e se è ancora lì, quando puoi, scattale una foto con la speranza che “qualcuno” se ne accorga e se ne prenda cura. Nel frattempo noi la dateremo e vedremo quale sarà la più longeva”.

Il Municipio X invece ha deliberato di stabilire un comodissimo Farmer's market, in collaborazione con le associazioni dei produttori, nei locali di piazza Capelvenere.

"In piazza Capelvenere ad Acilia ci sono locali di proprietà comunale attualmente inutilizzati che possono essere impiegati a vantaggio della buona pratica dei Farmer’s Market”, ha detto il capogruppo Pd del Consiglio del Municipio X di Roma Capitale Giuseppe Sesa, ovvero, lo sappiamo, del principio della “filiera corta che elimina ogni figura intermedia tra produttore e consumatore. Questo garantisce la freschezza e la qualità del prodotto commercializzato e consente un considerevole abbassamento dei costi”.

II Municipio VII invece presenta la prima opera di riqualificazione urbana attraverso l'Arte Pubblica e senza costi per l'Amministrazione: l’opera, realizzata sulla facciata della scuola Pascoli di Via Sibari é la prima del ciclo di street art "Mitologia Contemporanea”.

L'idea dell’associazione 999CONTEMPORARY, in collaborazione con il  Municipio VII appunto, è quella di rappresentare figure di mitologia popolare del presente: la prima opera? Una grande raffigurazione di Francesco Totti, nato e cresciuto a Porta Metronia.

Si tratta di un ritratto a 18 metri, realizzato dallo street artist romano Lucamaleonte, eseguito “a pennello dall'artista – leggiamo - con un risultato visivo che mutua la tecnica incisoria quattrocentesca ed è stato realizzato con vernici organiche ecosostenibili”.

Infine, last but not least per importanza, inaugurato lo Sportello antiviolenza dell’Ospedale Grassi di Ostia: un presidio territoriale importantissimo  a sostegno delle donne colpite dalla violenza di genere.
 
“Lo sportello antiviolenza sarà gestito dall’associazione  “Differenza donna”, le cui operatrici saranno presenti all’interno del Grassi tre volte alla settimana”, informa Marta Bonafoni,  vicecapogruppo Gruppo per il Lazio, per fornire un aiuto concreto alla popolazione “in un territorio già duramente attraversato dalla violenza contro le donne, come conferma il drammatico caso della ragazza di Casal Bernocchi, ridotta in coma dal suo ex compagno”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail