Bici Roma: Pedalando nella Memoria, con Miguel, sul lungomare

pedalando-nella-memoria-foto-locandina

Pedalando a Roma si imparano un sacco di cose su questa città, tutti i giorni chi viaggia in bicicletta torna in strada per sopravvivere ad una mobilità al collasso, ed attraversare la città di oggi quanto quella di ieri, esplorandone ogni angolo e recesso, anche se nel fine settimana le occasioni di pedalare in compagnia aumentano.

In commemorazione di quel 27 gennaio 1945 che aprì al mondo i cancelli di Auschwitz insieme ai suoi orrori, mentre la capitale celebra la Settimana della memoria con incontri, testimonianze e proiezioni per non dimenticare, "Pedalando nella Memoria", domenica 23 gennaio 2011 si onorerà anche il ricordo di Settimia Spizzichino, unica donna romana sopravvissuta ai lagher di Auschwitz e Bergen Belsen e alle atrocità del dottor Menghele.

La pedalata promossa dalla Provincia di Roma, dai Municipi IX e XI, con il supporto tecnico della Uisp Roma, attraverserà i luoghi della memoria dell'Olocausto e del nazifascismo, dalle Fosse Ardeatine al museo della Liberazione di via Tasso, fino al Portico d'Ottavia, con appuntamento alle ore 10 al Mausoleo delle Fosse Ardeatine, alla presenza di Alemanno, Zingaretti e del presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici.

A correre in bici domenica 23 gennaio 2011, saranno anche i partecipanti della Corsa di Miguel, in ricordo del maratoneta e poeta argentino desaparecido Miguel Benancio Sanchez, che apre questa dodicesima edizione anche alle biciclette, con un percorso di 75 chilometri dedicato a tesserati cicloturisti e cicloamatori, e una "Ciclopedalata" di 8 chilometri aperta a tutti, che vedono i Diavoli Rossi ai nastri di partenza.

I primi otto chilometri, dallo Stadio Paolo Rosi allo Stadio Olimpico, si svolgeranno su strade completamente chiuse al traffico, con ristoro, gimkane e musica a Ponte Milvio per i partecipanti della Ciclopedalata aperta a tutti.

Per gli altri dopo Ponte Milvio, si passa alla ciclabile fino a Labaro, da lì per Prima Porta e via di S. Cornelia, fino a Formello e Sacrofano, dove poco prima di entrare in paese a destra si imbocca via di Valle Muricana che riporta a Prima Porta/Labaro. Da Labaro si imbocca nuovamente la Flamina, poi Via di Tor di Quinto, e si sale su via del Foro Italico fino allo Stadio Paolo Rosi, dove si svolgerà il pasta party finale.

Per chi preferisce il panorama del lungomare e una visita a borghi e reperti archeologici, dal Pontile di Ostia parte anche la Pedalata a Pratica di Mare di Ostia in Bici, quindi se pensavate di trascorrere la domenica pedalando in compagnia avete solo l’imbarazzo della scelta.

  • shares
  • Mail