Affitto a Roma: la capitale del calo

Come le vendite, in calo anche gli affitti a Roma. Ecco gli ultimi dati. E' il momento giusto per andare in affitto?

Romaaffitti


Dopo aver analizzato le compravendite, ecco lo studio degli affitti. Ovviamente qui, considerando crisi e tasse, cresce l’interesse degli utenti, con un +26% negli ultimi sei mesi, ma perché?

Perché sono i prezzi che scendo quasi ovunque. I canoni sono giù del 4,7% rispetto ad un anno fa. 13,4 euro/ m² il valore medio cittadino. Cali sopra il 5% per 15 quartieri.

A picco Portuense (-11,1%), a galla i Parioli (-0,1%). Scendono Cinecittà (-10,6%; 10,4 euro/m²) e Colle Aniene-Collatino (-10,3%; 11,1 euro/m²). "Tengono" (si fa per dire) Prati (-4,4%; 16,7 euro/m²) e centro storico (-4,3%), che con i suoi 19,5 euro/m², ne fanno sempre il quartiere con i prezzi più alti della città.

Sulla base dei dati di 2.707 immobili del portale Idealista.it, Roma è comunque la città che ha registrato la maggiore contrazione in rapporto ai centri metropolitani italiani, anche se attenua la velocità di caduta rispetto al saldo negativo registrato l’anno scorso, grazie a un’ulteriore frenata nell’ultimo semestre (-1,9).

Cadute superiori al 5% accomunano il resto dei quartieri, ben dieci sono racchiusi nella forbice compresa fra il meno 8,7% del Prenestino (11,7 euro/m²) e il meno 5,5% di Monte Verde (13,1 euro/m²) e Aurelia (12,6 euro/m²). Altri 2 conservano prezzi sopra la media nonostante le quotazioni in caduta libera, e sono: Nomentano San Lorenzo (14,6 euro/m²) ed Appio Latino (13,9 euro/m²)

  • shares
  • Mail