La Tana della Lupa: derby sprecato

Pareggio senza reti nel derby di Roma. Occasione sprecata per accorciare la distanza dalla vetta con la Juve fermata a Verona.

SS Lazio v AS Roma - Serie A


Peccato. Dopo Sassuolo e Cagliari, questi sono altri due punti sprecati. La Lazio non rappresentava un ostacolo tanto ostico, come lo sono stati Milan o Atalanta.

La Roma si sveglia solo a tratti, pur dominando (come doveva) la partita. La Lazio si è solo difesa, senza trovare quella spavalderia che aveva mostrato con la Juventus.

E' mancato il guizzo sotto porta. Garcia lo sa bene. Un po' di stanchezza, e ancora tanta tensione per una partita che continua ad essere senza senso troppo importante nella capitale.

voti e pagelle

De Sanctis 6 Qualche sbavatura su alcune uscite, tanto che nella ripresa le accenna e basta. Per il resto non è mai impegnato.

Maicon 6,5 Il meno preoccupato di giocare il derby. Se ne va spesso come vuole e regala un assist al bacio per il vantaggio a Pjanic che lo divora. Da un suo gran tiro nasce il tap-in di Gervinho annullato. Poi rimedia una tacchettata sul ginocchio (che meritava il giallo) e da quel momento pensa a non peggiorare la situazione.

Benatia 6,5 Attento e preciso, sbroglia come sa. Sale anche cercando gloria ma sbaglia.

Castan 6,5 Dietro non è chiamato a grandi inseguimenti, fa sparire Klose. In fase di costruzione è più macchinoso. Conclude alzando troppo la mira.

Torosidis 6 La Lazio prova a spingere dalla sua parte pensando che il duello con Candreva sia favorevole. Invece il greco se la cava bene. E nella fase propositiva che esagera con qualche cross fuori misura.

Pjanic 5,5 Decisamente sotto tono. Fisicamente non è al massimo e si vede. Si mangia ungol fatto. Esce per Ljajic 5 che non spacca la partita

De Rossi 7 Per una volta derby lucidissimo. Non spreca un pallone. Anche se non c'è poi tutto questo lavoro da fare davanti alla difesa.

Strootman 5,5 Incredibile, ma vero. Kevin è stanco. Perde scontri impossibili per lui. Tira fuori posizione. Sbaglia anche qualche appoggio.

Florenzi 5,5 Nervoso e impreciso. Incide pochissimo. Esce per Bastos 6 Se non altro (come Maicon) non ha ridicoli timori reverenziali. Fa vedere quello che può fare. Magari serve più cinismo alla fine.

Totti 6 L'unico che tira. Rimedia un sacco di botte. Fa ammonire un paio di avversari. Esce per Destro 5 Ok, non è facile in pochi minuti entrare a fare la differenza, ma ad un certo punto arriva la palla perfetta, non tenti nemmeno la scivolata.

Gervinho 6,5 L'unico che corre davvero. Avrebbe fatto anche gol, ma per pochi centimetri gli viene annullato. Con una maglia a diversa, non te lo fischiavano. Ormai lo sai.

Rudi Garcia 6 Come col Sassuolo e Cagliari fai l'errore di avere consapevolezza della superiorità. Certe partite vanno caricate con la rabbia. Altrimenti si rischia di sprecarle.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail