Ciao Matto, Roma era pazza di te

Ci uniamo al coro, fiduciosi che questa volta non caricheremo alcuna polemica fra i falsi anticonformisti (come è accaduto per la recente tragedia di Maricica, che ora non c'è più). Sappiamo che la fila dei commenti che gli rende omaggio è lunga, ma nessuno si offende se ci ripetiamo nei saluti.

Perché il Matto di Piazza Barberini alla fine aveva unito tutti, perfino quelli che non lo sopportavano. Questa è stata, ed è la sua vera follia. Riuscire ad imporre la sua provocazione a tutti noi, presunti normali inchiodati nel traffico o nei nostri stressanti giri cittadini. Chi lo conosce da tempo ricorderà forse il suo primo incontro con questo personaggio, magari nemmeno nella "sua" pazza piazza.

Perché ai tempi lo si vedeva anche a Largo Chigi, o in giro al Lavatore, a stampare foto e magliette da Massimo, a via della Panetteria. E per tutti c'era una smorfia, una pernacchia, un gesto irriverente, un urletto, che in breve era diventato un affettuoso saluto, quasi quello di un amico.

Di "matti" in giro per Roma se ne vedono davvero tanti, ma lui era il re. Non solo per la costanza dell'esposizione o per il palcoscenico importante, ma forse anche perché la sua generosa ilarità era per tutti. Nessuno si è mai sentito preso di mira (forse solo Cossiga..), né trascurato da quelle attenzioni paradossali. Ed è questo che i romani gli riconoscono.

In una città in cui tutti pensano di permettersi chissà cosa perché "lei non sa chi sono io", ecco lui era un riferimento sicuro. Tutti sapevamo chi era. Il nome, Remigio Leonardis, non è importante, né le metroleggende sul suo passato, contava solo quella parentesi di alienazione, capace di costringerci ad un sorriso, persino nei momenti d'ira.

06blog lo aveva già raccontato, su Facebook c'è quasi competizione fra i gruppi che lo omaggiano, i media lo ritraggono (da Il Messaggero il profilo migliore), i romani lo salutano. Non resta che accodarci, aspettando il verde, senza annoiarci. Ciao matto, eravamo pazzi di te...

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: