Nuove Parrocchie per la periferia della Capitale

Ad ognuno la propria croce_flickr_il Quoquo

In tempi di crisi non solo dei valori, Roma torna in parrocchia o meglio nelle nuove parrocchie di periferia, che saranno edificate grazie alle concessioni e i fondi del comune, per creare punti di aggregazione ed identità dei quartieri.

La prima a beneficiare del nuovo impegno del Vicariato “Nuove chiese per Roma nel Terzo Millennio”, che integra ed espande il programma “50 chiese per Roma”, votato a portare parrocchie e centri di culto, ma anche importanti centri sociali e culturali nelle periferie, è stata Santa Maria Regina della Pace a Tor Vergata, che dopo quasi 8 anni di attesa, avrà una nuova e definitiva sede sul terreno donato dal Campidoglio.

Certo qualcuno potrebbe anche avanzare altre priorità per le periferie romane che continuano a sorgere intorno al raccordo anulare, inadeguate a creare un senso di identità tra chi le abita e attraversa, sia dal punto di vista architettonico che dei servizi, ma forse dopo che il sindaco ci avrà spiegato il 'bilancio complicato della città' saremo in grado di capire meglio questo tipo di logica.

Foto: Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: