3 metri sopra il cielo e i lucchetti di Ponte Milvio


Ormai, passando per Ponte Milvio, è impossibile non notare la mole di ferraglia che avvolge uno dei lampioni, infestandolo come un rampicante.

Forse voi non sapete di cosa si tratta, ma ogni adolescente degno di questo nome o che rientri nella fascia d'età 12-20, conosce l'essenza di quel palo ricoperto da catene e lucchetti. Il caso editoriale di Federico Moccia, dopo il seguito del famosissimo "3 metri sopra il cielo", ci ha infatti regalato una tradizione cittadina piuttosto particolare: i lucchetti di Ponte Milvio.

Tutto nasce dai protagonisti del libro "Ho voglia di te" che consolidano il loro legame appena nato proprio davanti al terzo lampione dello storico ponte. Scatta la moda ed improvvisamente sul lampione di quello che è stato ribattezzato il "ponte dell'amore" spunta una catena. In poco tempo i lucchetti si moltiplicano affidando promesse a quello che ormai è diventato un ponte piuttosto famoso.

Se anche voi siete innamorati e non volete esimervi da quella che ormai è diventata una tradizione romana ecco le istruzioni per il ponte dell'amore: dovete recarvi sul ponte con un lucchetto e due chiavi. Fatto? Bene. Adesso scrivete iniziali sul lucchetto e chiudetelo sul lampione. Fatto? Ok. A questo punto prendete una chiave per uno e gettatela nel fiume Tevere che custodirà il vostro patto d'amore.

E per coloro che non ci credono, Federico Moccia scrive sul suo blog: "Per te che sogni, per te allora esiste la catena degli innamorati. Magari un giorno andrai lì a Roma su quel ponte, a Ponte Milvio, al terzo lampione, quello che si affaccia sul Tevere e che guarda il ponte di Corso Francia... E tu, quella catena, la troverai."

In realtà la tradizione è andata ben oltre i confini della capitale. Facendo un giro su ponte vecchio a Firenze, la situazione è infatti analoga a quella romana. Potere dei sogni!

foto by fotorita

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 65 voti.  
201 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO