Concerto Primo Maggio a Roma: come arrivarci

folla

Al Concertane del Primo Maggio manca ormai poco, e dopo aver fornito qualche suggerimento su dove mangiare e pernottare, la folla che cercherà di raggiungere il palco in Piazza San Giovanni con ogni mezzo possibile, potrebbe gradire a questo punto una panoramica della situazione mobilità e qualche dritta per arrivarci.

Il concerto come ogni anno riorganizza in via eccezionale il piano del trasporto pubblico, chiudendo al traffico veicolare l’area tra via Carlo Felice, piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto, e deviando sin dalle prime ore del mattino le linee diurne 3, 16, 81, 85, 87, 360, 590, 665.

A partire dalle 12,30 cambierà anche l’itinerario della linea 218 che collega piazza Porta San Giovanni a via Ardeatina, da via dei Laterani per via Amba Aradam e via della Ferratella prima di riprendere il percorso, e a partire dalle ore 15 saranno chiuse le stazioni della Metro A “San Giovanni” e “Manzoni”, mentre per consentire la pulizia dell’area, da inizio servizio fino alle 5 di domenica 2 maggio devieranno le linee notturne n1, n10, n11.

Se arrivate da qualsiasi parte della città, il piano mobilità del trasporto pubblico per sabato prevede bus, filobus e tram in servizio dalle 8.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 21, seguendo i percorsi dei giorni festivi con frequenze ridotte, quindi saranno operative le linee Express 120, 130, 150, 180 e 190, mentre saranno sospese tutte le linee che si effettuano nei soli giorni feriali.

Normale anche il servizio dei collegamenti bus notturni, delle due linee della metropolitana che effettueranno le ultime partenze dai capolinea all’1.30 di notte, e delle ferrovie regionali Roma-Giardinetti, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido, che anzi dal primo maggio inaugura il potenziamento estivo fino a settembre.

Come tutti gli anni anche sono previsti treni speciali da tutta l’Italia, ma nessuno potrà salire sui treni delle Fs per raggiungere Roma senza aver acquistato il biglietto per tempo, per evitare l’assalto dei treni che in passato si sono resi responsabili di atti di vandalismo e anche di interruzione della circolazione ferroviaria.

Arrivando in treno alla Stazione Termini per raggiungere la piazza del concerto basterà una passeggiata di circa dieci minuti seguendo il fiume di persone, mentre se arrivate in auto la cosa si fa più complicata a causa dell’incubo parcheggio.

Se arrivate dal Nord Italia (Milano, Bologna, Firenze) percorrendo l’A1, uscite a Roma Nord, seguite per il grande raccordo anulare (uscita 14) verso la A24 e appena la situazione traffico comincia a complicarsi, cercate parcheggio vicino alla prima fermata della metro che trovate.

Per chi arriva da sud l’uscita sul GRA e la 22 Anagnina-Grottaferrata per il resto vale lo stesso consiglio, e per evitare inutile patemi consiglierei anche di segnarvi la via e il civico dove l’avete lasciata, perché tra tutti quei vicoli ci perdiamo noi romani figuriamoci un ‘forestiero’.

Per quanto riguarda invece i servizi, lo sportello al pubblico di via Ostiense 131/L sarà chiuso ma funzionerà regolarmente il box InfoTermini e i check point bus turistici. il non sarà in funzione il numero verde disabili 800.154.451, mentre il contact center 06.57003 garantirà tutte le informazioni su orari e percorsi del trasporto pubblico, titolo di viaggio e car sharing.

Le biglietterie Atac delle stazioni delle Metro Anagnina, Spagna, Lepanto, Ottaviano San Pietro, Cornelia, Battistini, Laurentina, Eur Fermi e Ponte Mammolo, resteranno aperte dalle 8 alle 20, e sarà potenziata dalle 10.30 alle 17.00 la vendita dei titoli di viaggio nelle stazioni “Termini” e “Bologna” della linea B, mentre nella stazione “Flaminio” della metro A nella stessa opra sarà attivato un box.

  • shares
  • Mail