Gita fuori porta: che FAI questo week end tra archeologia, esposizioni canine, sagre e non solo

parco gregorianaIl fine settimana c'è chi si alza presto per andare a seguire la propria squadra del cuore e chi per dare la caccia all'oggetto introvabile al mercatino dell'antiquariato, chi si catapulta in palestra per provare la nuova disciplina e chi va per musei, ma c'è anche qualcuno che domenica si muoverà con cani al seguito munito di ciotola e gabbia nell'auto, per raggiungere Colleferro (Rm) dove, in viale Europa-piazzale della Piscina, dalle ore 8 prenderà il via "Amalo", un'esposizione canina.

Chi ama lo spettacolo degli attori e quello della natura, avrà un'occasione speciale domenica 11 e 18 aprile, poi il 2, 9 e 30 maggio: con lo zampino del Fai a Tivoli si fa largo “In scena! Il teatro scopre Villa Gregoriana” dove, presso i ruderi di Manlio Vopisco, una popolana di metà Ottocento e il poeta Giuseppe Gioacchino Belli rievocheranno le gesta di Gregorio XVI. Proseguendo verso la zona di Ponte Lupo, un altro personaggio della commedia dell’arte intratterrà i visitatori in un monologo, attendendo il momento lirico di maggiore intensità nel ninfeo dove un noto viaggiatore del Grand Tour tornerà dal passato per rievocare gli incanti dell'epoca.

Per chi ama il cinema made in Italy l'appuntamento è per domenica 11 aprile alle ore 18 al Cinema Nuovo Teatro di Palombara Sabina, dove torna il regista Giovanni Veronesi (in foto) per presentare al Festival Cinematografico delle Cerase il film "Genitori & figli: agitare bene prima dell'uso", una commedia sul confronto-scontro tra il mondo degli adulti e quello dei giovani (il costo del biglietto che prevede la visione del film, il dibattito con Veronesi e la cena è di € 7).

A Sezze torna questo week end la Sagra del Carciofo, l’evento simbolo della cucina lepina che presenta la "Sezze di una volta" attraverso canzoni e musiche, oltre alla promozione di un concorso di poesia in dialetto, avendo per cornice scene di vita quotidiana dell'antico mercato ortofrutticolo, mediante la presenza di figuranti in costume d’epoca. Mentre si attende venga trovata la location appropriata dove allestire il museo della civiltà contadina, sarà proposta una mostra di attrezzi agricoli all’interno del parco della Rimembranza.

Mentre fervono i preparativi per il convegno previsto tra i massimi esperti italiani e stranieri a confronto in quel di San Felice Circeo, il 15 e 16 aprile su "Palme malate", dando rilievo al programma del Comune che già dal 2007 ha adottato con successo il metodo di cura endoterapica dell'agronomo egiziano Nabawi Metwaly, non ci resta che farci un giro per l'Italia rimanendo fermi a Tivoli, volendo ammirare i siti italiani Unesco, fotografati ed esposti nella mostra "Il paesaggio de/scritto".

  • shares
  • Mail