Panico da bus

maxibus Dopo il panico da metro, da oggi si potrà parlare di panico da bus. Leggo sul Corriere che ieri alle 17.30 un jumbo bus dell’Atac diretto verso Piazza Pio XI ha preso fuoco in mezzo alla strada. Il bus 791 incendiatosi in via Leone XIII è andato completamente distrutto, forse per una perdita di olio dal motore. I passeggeri hanno vissuto momenti di panico appena si sono accorti dell’avaria.

Ma il conducente ha subito visto la nuvola di fumo che usciva dalla parte posteriore del bus, ed ha accostato e aperto le porte facendo scendere la trentina di persone. L’olio che è colato a terra per 400 metri ha anche causato la caduta di alcuni che viaggiavano sulle due ruote che fortunatamente sono rimasti illesi. Alcuni automobilisti vedendo la scena sono scesi dalle loro auto per prestare soccorso ai passeggeri del 791. I vigili del fuoco hanno, poi, spento le fiamme.

Ora non resta che attendere l’esame approfondito per scoprire per quale motivo c’è stata fuoriuscita di olio. Sono nove anni che i maxi bus circolano per Roma ma sembra diano continuamente problemi. Come è possibile che un mezzo che costa 150 mila euro possa dare problemi?

  • shares
  • +1
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: