Influenza A H1N1: i casi di contagio non accennano a diminuire

H1N1Vaccino

Se ne parla sempre meno, eppure nel Lazio sono stati circa 80.000 la scorsa settimana i contagiati dal virus H1N1: l'influenza A. Numero in calo rispetto ai 94.000 circa della settimana precedente, ma che va a incrementare gli ormai 295.000 contagi in totale dall'inizio della fase pandemica.

Le cifre sono riportate dai medici di Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, entrambi parte del Sistema di Sorveglianza sull'influenza dei medici sentinella. Colpa probabilmente equamente distribuita tra una cattiva informazione, un calo -fisiologico ma irresponsabile- dell'attenzione dei media e di una scarsa scrupolosità nel seguire le norme igieniche elementari, specialmente nei gesti quotidiani.

Le nuove ingenti scorte di Focetria -il vaccino utilizzato- hanno sicuramente facilitato l'arginare delle emergenze, ma permangono i problemi legati alla diffusione del virus negli ambienti nevralgici come scuole e centri di assistenza sociale. Le polemiche sulla validità della cura rispetto alle controindicazioni, avanzate da associazioni come il Codacons, intanto, hanno aperto molti interrogativi. Ricordiamo che è attivo 7 giorni su 7 dalle 8 alle 20, il numero verde regionale (800118800) per ricevere tutte le informazioni riguardo al virus dell'influenza A.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail