Metro D: nel 2011 si parte - Confermato l'avvio dei cantieri. L'Opera potrebbe essere parzialmente finanziata dallo Stato


I cantieri per la metro D si apriranno, come già detto, ad inizio 2011. E nel corso del 2010 potrebbero arrivare fondi statali per finanziare una parte del 50% dell'opera (visto che il restante 50% è a carico dei privati). A confermarlo è stato ieri l'Ad di RomaMetropolitane, Federico Bortoli, intervenuto al termine dell'avvio del cantiere della linea B1 a piazzale Jonio.

"Il 10 dicembre- ha detto Bortoli- il Cipe, oltre ad approvare la tratta centrale della metro C, inserirà la metro D all'interno delle opere della legge Obiettivo. Questo è il primo passo per erogare i finanziamenti. I cantieri apriranno comunque nel 2011 perché abbiamo già il 50% delle risorse da parte dei privati in project financing. Oltre tutto non è mai successo in Italia che un'opera da più di un miliardo con cadenza pluriennale sia partita con tutti i finanziamenti erogati".

"La metro D- ha spiegato ancora Bortoli- entra dunque in lizza per ottenere le risorse insieme a tante altre opere in tutta Italia. Ma la linea D è un'altra linea metropolitana della Capitale, c'è un progetto preliminare pronto ed è immediatamente cantierabile quindi confidiamo che ad essa possano essere assegnate delle risorse già nel 2010". Una speranza covata anche dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno: "Dobbiamo trovare altre risorse per la metro D- ha detto- Lo faremo insieme al ministro Matteoli negli stanziamenti della legge obiettivo La settimana prossima avremo un incontro per trovare i finanziamenti".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: