Gianni Alemanno si sottopone al narcotest spontaneamente


Questa mattina Gianni Alemanno, armato di buona fede e dell'Assessore comunale alla Mobilità Sergio Marchi, si è recato presso gli ambulatori dell'Istituto di Medicina Sportiva dell'Acqua Acetosa, per sottoporsi spontaneamente al narcotest. Un modo come tanti per dare il buon esempio, per un primo cittadino attento al senso della legalità.

L'uomo della strada, a questo punto griderà alla sòla. I concetti che esprimerebbe (anche se sono quasi del tutto certo che non userebbe esattamente questa forma) suonerebbero più o meno come: "E grazie al Campidoglio! E' facile dare il buon esempio quando vuoi tu, e come vuoi tu, quando si tratta di test delle urine!" Non avrebbe tutti i torti Probabilmente l'uomo della strada avrebbe torto, ma è chiaro che qui si tratta di una semplice azione dimostrativa.

Fra l'altro, nel sottoporsi al duplice esame delle urine e di due ciocche di capelli, Alemanno ha anche presentato un certificato medico preventivo, con cui ammetteva di aver assunto sostanze "anestetiche" negli scorsi giorni, per fini del tutto terapeutici.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: