Estate romana in concerto sotto le stelle alla Casa del Jazz

Il Programma della Casa del Jazz Festival 2013 è pronto, anche le dita di Danilo Rea, e tutti gli ospiti delle serate musicali sotto le stelle, nel giardino della 'Casa' più Jazz di Roma.

L'estate romana calda e languida che rallenta i ritmi delle giornate è arrivata, la summetime che inizia a vibrare all'imbrunire arriva venerdi 28 giugno alla Casa del Jazz (viale di Porta Ardeatina, 55) sulla punta delle dita di Danilo Rea, pronte ad accarezzare i tasti del “piano solo”, per liberare le note di classici del genere, e rivisitazioni personali, dai Beatles alla Bocca di rosa di De Andrè, protagonista del video. Si si, Danilo è quello vestito da Zorro, con la differenza che il pianista lascia sempre il segno su tutti, buoni e cattivi.

Un esordio seguito dalla serata in ricordo del fotografo, promotore e pioniere del Jazz Isio Saba, venuto a a mancare lo scorso marzo, un summit dei migliori sassofonisti sulla scena jazzistica newyorchese, la Enrico Rava Trib e Stefano Bollani Danish, il duo discografico “Face to
Face” di Fabrizio Bosso & Luciano Biondini (nel video a seguire) o la voce strepitosa di Carmen Souza, solo alcuni tra quelli in programma insieme agli incontri sotto le stelle di Parole e Musica, che al solito, per i più pigri elenco di seguito.

    Programma Casa del Jazz Festival 2013

    Venerdi 28 giugno, il “piano solo” di DANILO REA,
    con un programma che spazierà dai classici standards jazz ai Beatles, De Andrè etc.

    Sabato 29 giugno, REMEMBERING ISIO.
    Una serata in ricordo di Isio Saba,presentata da Marco Molendini e si svilupperà tra interventi musicali e racconti con le testimonianze di amici, musicisti e colleghi. Parteciperanno:Antonello Salis, Riccardo Lai, Sandro Satta, Don Moye, Eivind Aarset, Jan Bang, Francis Kuipers, Mimmo Locasciulli, Ray Gelato, Baba Sissoko, Michele Rabbia, Javier
    Girotto, Marco Zurzolo, Paolo Di Sabatino, Glauco Di Sabatino, Francesco Nastro,Larry Franco, Giampaolo Ascolese, Ilario De Marinis, Ambrogio Sparagna.

    Domenica 30 giugno, SAXOPHONE SUMMIT, con Grant Stewart, Dmitry Baevsky ed Alex Hoffman, considerati tra i migliori sassofonisti sulla scena jazzistica newyorchese attuale: si
    esibiranno accompagnati da un altro newyorchese, Ehud Asherie, al pianoforte e dai musicisti italiani, Emanuele Basentini, chitarra, Vincenzo Florio, contrabbasso e Marco Valeri, batteria.

    Lunedì 1 luglio, PAROLE & MUSICA, a cura di Gerlando Gatto, incontri sotto le stelle per capire cosa c’è dietro le note, conoscere più a fondo gli artisti, penetrare nel loro universo alla scoperta di quel meraviglioso mistero che si chiama musica. Ospite di questo primo appuntamento: Renzo Ruggieri, “fisarmonica solo” uno dei più grandi specialisti dello strumento a livello internazionale.

    Martedì 2 luglio, BUSTER WILLIAMS QUARTET.
    Buster Williams, uno dei grandi contrabbassisti del jazz, la sua musicalità non conosce limiti, ha suonato, registrato e collaborato
    con giganti come Art Blakey, Betty Carter, Carmen McRae, Chet Baker, Chick Corea, Dexter Gordon, Wynton Marsalis Herbie Hancock McCoy Tyner, Elvin Jones, Miles Davis, Sarah Vaughan, Freddie Hubbard per citarne solo alcuni. Con lui sul palco: Mark Gross, sax alto & soprano, Eric Reed, pianoforte e Cindy Blackman, batteria.

    Giovedì 4 luglio, ENRICO RAVA “TRIBE”.
    Accanto a Enrico Rava, il jazzista italiano più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale, da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e stimolanti, una formazione che racchiude varie generazioni di musicisti, tutti con una propria storia e personalità stilistica: Gianluca Petrella, musicista considerato uno dei miglior trombonisti jazz a livello internazionale, il pianista Giovanni Guidi, il giovanissimo e talentuoso contrabbassista Gabriele Evangelista e l’originale batterista Fabrizio Sferra.

    Venerdì 5 luglio, TOMMY EMMANUEL, il miglior chitarrista acustico del momento, compagno d'avventure di Eric Clapton, George Harrison, Joe Cocker, Chet Atkins e tanti altri... semplicemente
    il più esplosivo chitarrista acustico al mondo.

    Sabato 6 luglio, JEFF BALLARD TRIO.
    Un nuovissimo progetto guidato dallo straordinario batterista Jeff Ballard, senza dubbio uno dei più amati musicisti al mondo tanto dal grande pubblico quanto dai musicisti e dalla critica internazionale, con una lunghissima la lista di collaborazioni. A completare il trio, Tigran Hamasyan, pianoforte, tra i nuovi talenti emergenti sulla scena jazzistica internazionale e Reid Anderson, elettronica.

    Domenica 7 luglio, una serata dedicata ai nuovi talenti del jazz italiano con i concerti di:ALESSANDRO LANZONI TRIO e ENRICO ZANISI TRIO.
    Alessandro Lanzoni, enfant prodige che sta affrontando con serenità e determinazione il percorso verso la definitiva maturazione
    artistica, accompagnato da Matteo Bortone al contrabbasso e da Enrico Morello alla batteria, presenta il suo nuovo cd “Dark Flavour”. Seguirà il trio di Enrico Zanisi, recente vincitore del Top Jazz 2012 come miglior nuovo talento italiano, accompagnato da altri due giovanissimi: il batterista Alessandro Paternesi e il contrabbassista americano Joe Rehmer.

    Lunedì 8 luglio, KURT ELLING.
    Tra i più importanti cantanti jazz del mondo, Kurt Elling, è stato nominato "Cantante maschile dell'anno" dall'Associazione giornalisti Jazz in una dozzina di occasioni negli ultimi dieci anni, e in questo tempo è stato il vincitore perenne del DownBeat Critics Poll. Ha anche vinto un Grammy, e ogni disco che ha fatto è stato nominato ai Grammy. Ad accompagnarlo: Laurence Hobgood, pianoforte, Clark Sommers, contrabbasso, John McLean,chitarra e Kendrick Scott, batteria.

    Martedì 9 luglio, STEFANO BOLLANI DANISH TRIO.
    Stefano Bollani Danish quest’anno festeggia i dieci anni di concerti e dischi insieme. Dopo il grande successo della prima serie di Sostiene Bollani, programma tv che ha visto il Danish Trio accompagnare musicisti e cantanti italiani e stranieri, confrontandosi su molti terreni musicali, il trio affronterà un nuovo percorso musicale che li porterà a registrare il nuovo disco per l’Ecm a New York in questo mese. Stefano Bollani ha incontrato per la prima volta il bassista Jesper Bodilsen e il batterista Morten Lund nel 2002, entrando immediatamente in sintonia con i due danesi.

    Mercoledì 10 luglio, FABRIZIO BOSSO & LUCIANO BIONDINI, che presenteranno “Face to Face”, il loro primo lavoro discografico in duo, l’evoluzione di un incontro nato due anni fa e
    proseguito con innumerevoli concerti in tutta Italia.

    Giovedì 11 luglio, GEGE’ TELESFORO NU JOY BAND.
    GeGè Telesforo presenta il nuovo disco Nu Joy. Il suo live moderno e innovativo, riesce a unire il più contemporaneo soul-r&b con il jazz e
    lo swing e, senza forzature, accompagnare il pubblico tra gli stili fino ad un finale travolgente e ballabile dal sapore gospel. La band che lo accompagna è unita, compatta: suona decisa con la direzione attenta ai particolari di GeGé e soprattutto tutti si divertono a dare vita a questo concerto così carico di energia e di potenza ritmica e melodica.

    Venerdì 12 luglio, CARMEN SOUZA QUARTET.
    La voce di Carmen Souza è bellezza, libertà, leggerezza. Nell’elenco delle musiche del mondo il suo sound di capoverdiana nata a Lisbona, di
    appassionata di jazz, ma nata nella morna e nella coladera, è uno dei più originali. «Una musica senza eguali, di rara limpidezza. Il soul del mondo del ventunesimo secolo» l’ha definita David Sylvian.

    Domenica 14 luglio, MIKE STERN & VICTOR WOOTEN BAND, featuring BOB FRANCESCHINI & DERICO WATSON.
    Considerato uno migliori chitarristi jazz contemporanei, Mike Stern è uno di quei musicisti sempre in giro per il mondo, in una continua sequenza di concerti, con diverse formazioni e collaborazioni con gli astri della musica. Una carriera la sua iniziata negli anni ’70 con una delle migliori band di jazz-funk, i Blood, Sweat & Tears, e proseguita poi al fianco di Miles Davis, del grande batterista Billy Cobham, del basso di Jaco Pastorius, dei sassofonisti David Samborn, Bob Berg e Michael Brecker. Co-leader della formazione,Victor Wooten, considerato a ragione uno dei fenomeni del basso a livello mondiale,on solamente un grande virtuoso,ma uno dei pochi musicisti in grado di trascinare dietro di sé il pubblico nonostante il suo sia uno strumento non sempre in primo piano.

    Lunedì 15 luglio, nuovo appuntamento per PAROLE & MUSICA, incontri sotto le stelle a cura di Gerlando Gatto, ospite il trio del chitarrista Giulio Stracciati, con Franco Fabbrini al contrabbasso e Francesco Petreni alla batteria.

    Martedì 16 luglio, JOYCE YUILLE & MICHAEL ROSEN.
    Una voce inconfondibile, un sax ipnotizzante, due performer straordinari che non hanno bisogno di presentazioni. Un nuovo progetto
    con un gruppo superlativo. Le radici newyorkesi di Joyce Yuille e Michael Rosen, due padroni del palcoscenico che prendono il sopravvento in un nuovo gruppo pieno d’influenze provenienti dalle più grandi tradizioni della “Black Music”: Il Jazz, il Soul, il Blues e il Funk.

    Mercoledì 17 luglio, ANDREA POZZA TRIO special guest STEVE GROSSMAN.
    Il pianista Andrea Pozza, supportato da una ritmica affiatata, di esperienza e di altissimo livello composta da Aldo Zunino al contrabbasso e Shane Forbes alla batteria con ospite uno dei più importanti tenoristi della storia del jazz, Steve Grossman (Miles Davis, Elvin Jones, McCoy Tynee, Cedar Walton, Michel Petrucciani, Barry Harris).

    Giovedì 18 luglio, CHIHIRO YAMANAKA EUROPEAN TRIO.
    Tredici dischi all'attivo sulla prestigiosa Verve Records, miglior pianista in Giappone e acclamata in Usa, Chihiro Yamanaka si è
    imposta come tra le pianiste più importanti della scena jazz contemporanea. Con lei sul palco: Mauro Gargano, contrabbasso e Mikey Salgarello, batteria.

    Venerdì 19 luglio, NATALIO MANGALAVITE & MARTIN BRUHN.
    La musica folk argentina e il jazz. Brani popolari della tradizione folkloristica e temi originali proposti in maniera elegante e raffinata. Melodie e armonie semplici, elaborate con passione e sentimento. Presentazione ufficiale del Cd Juego per l'etichetta Camilla Records.

    Sabato 20 luglio, GIOVANNI TOMMASO QUARTETTOCONSONANTI.
    Questo nuovo quartetto ideato da Giovanni propone composizioni originali che il leader ha scritto espressamente per questo progetto, con l’inserimento di pochi standard rivisitati. A completare il quartetto i due giovanissimi talenti, Enrico Zanisi e Mattia Cigalini e il collaudato Francesco Sotgiu.

    Domenica 21 luglio, DAVID KIKOSKI TRIO guest Seamus Blake.
    David Kikoski è da molti anni uno dei più completi e efficaci pianisti presenti sulla scena jazz mondiale. Accanto a lui in occasione di questo tour italiano due eccellenti musicisti quali il solido Matt Clohesy al contrabbasso, e l'estroso Ari Hoenig alla batteria. Al trio si aggiunge il fuoriclasse Seamus Blake al sax tenore.

    Lunedì 22 luglio, PAROLE & MUSICA, incontri sotto le stelle a cura di Gerlando Gatto. Ospite Luigi Bozzolan, piano solo.

    Martedì 23 luglio, THE GOLDEN CIRCLE: Rosario Giuliani, sax alto, Fabrizio Bosso, tromba,Enzo Pietropaoli, contrabbasso, Marcello di Leonardo, batteria. Anteprma nazionale del cd The Golden Circle (una produzione Jando Music|Via Veneto Jazz). Nel 1965 al Golden Circle, locale jazz di Stoccolma, Ornette Coleman – dopo una lunga assenza dalle scene - registra un doppio album live dalle sonorità e timbriche innovative. Da questo live leggendario prendono spunto 4 grandi jazzisti Italiani: Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Enzo Pietropaoli e Marcello Di Leonardo. ormano un “cerchio d’oro” immaginario, dove racchiudono le loro esperienze, abbandonano per
    una volta i panni di leader e mettono al servizio di una band vera e propria tutta la loro grandezza di interpreti e compositori. Non si tratta solo di un tributo ad Ornette Coleman ed alla sua musica,
    ancora oggi inaspettatamente “moderna” dopo 50 anni, ma più un pretesto per provare ad avvicinarsi a quello che Coleman chiamava “The New Thing”.

    Mercoledì 24 luglio, KURT ROSENWINKEL QUARTET.
    Kurt Rosenwinkel è da molti considerato il chitarrista più importante della sua generazione,si presenta alla testa di un quartetto che annovera la presenza di Aaron Parks al piano, il solido Eric Revis al contrabbasso, musicista di grande esperienza e Justin Faulkner alla batteria.

    Giovedì 25 luglio, ROBERTO GATTO PERFECTRIO, guest Nir Felder.
    Roberto Gatto ha dato a questo gruppo il nome di "trio perfetto", a indicare la formazione in cui attualmente si trova più a suo agio e che gli permette di suonare tutta la musica in assoluta libertà. I suoi compagni di palco sono il pianista e tastierista Alfonso Santimone, e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico. In questa speciale occasione completa la formazione in veste di special guest, Nir Felder, un formidabile giovane chitarrista americano.

    Domenica 28 luglio, THE WEST COAST SOUND featuring DAVE PELL.
    Uno dei massimi esponenti del West Coast Jazz,solista dal suono purissimo e dal fraseggio fluido e scorrevole, possiede uno swing elegante e raffinato che ne fa uno dei massimi tenoristi californiani. Il suo ottetto è sicuramente da annoverare tra i migliori combo espressi da tutto il jazz californiano.

    Lunedì 29 luglio, ultimo appuntamento per PAROLE & MUSICA, incontri sotto le stelle a cura di Gerlando Gatto. Ospite Nico Catacchio Trio con Nico Catacchio, contrabbasso, Nico Morelli, pianoforte e Michele Salgarello batteria.

    Martedì 30 luglio, “NOTTE MEDITERRANEA” con Stefano Saletti & Piccola Banda Ikona feat e Antonello Salis.
    Mollare gli ormeggi e partire per un viaggio affascinante accompagnati dal Sabir, l’antica lingua del Mediterraneo. Questo lo spettacolo che propongono Stefano Saletti & la Banda Ikona in una suggestiva “Notte mediterranea” che vede la partecipazione di Antonello Salis, al
    pianoforte e alla fisarmonica, uno dei più straordinari solisti del jazz. La serata si annuncia come un evento unico: l’incontro speciale tra la musica del Mediterraneo e il talento assoluto di uno dei più innovativi musicisti della scena italiana e internazionale.

    Mercoledì 31 luglio, GIANLUCA PETRELLA COSMIC BAND. Ideata per celebrare Sun Ra, l’orchestra prende presto il passo e guadagna subito le sembianze del leader Gianluca Petrella, che disegna una musica totale, sintetizzata nel suo bellissimo brano originale “The Cosmics”. La commistione è deflagrante: si incontrano il solismo free e l’utilizzo delle sezioni che richiama tanto Frank Zappa quanto Duke Ellington. In questa musica convivono mondi musicali apparentemente lontani filtrati dalla possente personalità di Petrella.

    Giovedì 1 agosto, FLAVIO BOLTRO & MARCIO RANGEL DUO. Una straordinaria coppia d’assi, Marcio Rangel e Flavio Boltro Duo. Marcio Rangel, compositore di prim’ordine ed eccellente chitarrista mancino (suona la chitarra “al contrario”, proprio come Jimi Hendrix), scrive pagine di rara bellezza, che partono dal suo Brasile per poi abbracciare blues, jazz e flamenco.
    Flavio Boltro, uno dei massimi trombettisti della scena internazionale, ha condiviso un periodo glorioso del nostro jazz contemporaneo con illustri musicisti come Roberto Gatto, Franco Cerri, Stefano di Battista, Stefano Bollani, Enrico Rava.

    Venerdì 2 e sabato 3 agosto, NEW BLUEZ IN TOWN.
    Dopo le due fortunate edizioni andate in scena tra febbraio e aprile, torna Nu Bluez In Town. Ancora una volta, la rassegna ideata e diretta da Alberto Castelli, proporrà alcune delle espressioni più importanti e rappresentative della nuova scena blues romana (e non solo). Il primo appuntamento, venerdì 2 agosto quando saliranno sul palco Mario Galiano – Alfonso D’Amora Hot Tunes e i Dead Shrimp. Altri due concerti, sabato 3 agosto: prima i Blues Trailcomposti da Luca Vaglica (armoinica, voce) e da Davide Citrolo (chitarra), a seguire i campani Bufalo Kill.

    Domenica 4 agosto, LA NOTTE DELL'ETNO ROCK JAZZ con NU INDACO, chiuderà l’edizione 2013 di Casa del Jazz Festival.
    Il gruppo nasce dall’incontro tra Mario Pio Mancini, storico fondatore degli Indaco e tra i maggiori esponenti della world music italiana e Antonio Nastasi, tastierista e arrangiatore, una delle figure più “anomale” del rock indipendente italiano. L'idea alla base del progetto è di una musica“world” nel senso etnico ma anche attuale del termine, coniugando la continuità con il passato attraverso alcuni elementi sonori dei vecchi Indaco, con una decisa sterzata verso un impatto più elettrico e moderno. Ospiti del concerto: Nicola Alesini, sax soprano, Nando Citarella, tammorra, voce, Claudio Corvini, tromba, Francesco Di Giacomo, voce, Alessandro Gwiss, piano elettrico, Andrea Ra, basso e Stefano Saletti, oud.

Via | Casa del Jazz
Foto | ZEV su Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail