Il Sindaco di Roma Ignazio Marino pedonalizza i Fori imperiali a ferragosto

Il neo sindaco Ignazio Marino, si preparara a pedonalizzare i Fori imperiali, da ferragosto andrà in Campidoglio (a lavoro!) in bicicletta, sperando che l'allenamento sia propedeutico al piano quadro della ciclabilità.

Ad un passo dall'investitura ufficiale, il nuovo sindaco di Roma Ignazio Marino, si concede le prime indiscrezioni sulla prossima giunta e i primi passi del suo mandato, che si è impegnato a liberare Roma da parecchie cose, a partire dai veicoli su via dei Fori Imperiali.

Un'impegno portato in campagna elettorale, con una data di scadenza comunicata anche nell'intervista radiofonica semi-seria a 'Un giorno da pecora'


"Pedonalizzerò i Fori imperiali e pensavo di farlo il 15 di agosto" ..."Il 14 agosto farò l'ultimo giro con la mia Panda rossa su via dei Fori imperiali, dopodiché ci tornerò in bicicletta."

Ignazio Marino in bicicletta

Intervista al neo sindaco che ha strappato con un sorriso anche qualcosa riguardo la sua nuova giunta


"Su chi sarà il vice sindaco non ho le idee chiare, ma voglio che la Giunta sia composta la 50% di donne e mi piacerebbe che fosse donna anche il vice sindaco."

Per ora, il direttore di Radio 3 Marino Sinibaldi alla Cultura, il vicepresidente del Coni Luca Pancalli agli Stili di vita, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giovanni Legnini, tra i papabili, sono tutti maschietti.

In attesa della nuova giunta possiamo quindi ancora lanciarci in toto nomine e pronostici, mentre per la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali entro il 15 agosto, nel tratto compreso tra via Cavour, angolo largo Corrado Ricci, e piazza del Colosseo, si può iniziare a dare uno sguardo ai cambiamenti che apporterà alla mobilità della zona, questa prima tappa di quel progetto di un grande parco archeologico dei Fori, immaginato da Ernesto Nathan, Antonio Cederna e Luigi Petroselli.

Chiudere il tratto dei Fori imperiali, consentendo l'accesso solo a pedoni, bici e mezzi di trasporto pubblico, richiederà infatti alcune modifiche della viabilità che al momento arriva e parte dalll'Aventino e via Cavour, compresa l'estenzione della Ztl del Rione Monti a quell'area ancora esclusa, tra via Cavour, via dei Fori Imperiali e via degli Annibaldi, deviando il traffico su via Cavour e via Labicana.

Uno dei primi passi a pedali del Sindaco Marino, che sta già facendo rabbrividire chi si muove tra Monti e l'Esquilino, sperando che in ogni caso il moto e l'allenamento siano propedeutici a tutto quello che seguirà, perché a Roma c'è parecchio da pedalare, non solo in senso metaforico, a partire da quel piano quadro della ciclabilità diventato una sorta di leggenda mitologica, e tutti quei punti del programma elettorale che provvederemo a ricordargli costantemente, per non lasciare Roma una bella cartolina per turisti, poco funzionale per chi ci vive.

Foto | Facebook

  • shares
  • +1
  • Mail