Porta Portese - Bando per il progetto di riqualificazione urbanistica dell’area

Dopo mesi, anni, secoli di attesa, a pochi giorni dal Ballottaggio per le Elezioni Comunali arriva il Bando per il progetto di riqualificazione urbanistica dell’area di Porta Portese. Miracoli elettorali?

In Tempo di Elezioni Comunali e “cantieri” di opere urbanistiche ammantate dallo stesso alone di mistero ed eternità di questa città, che aspettano l'esito del ballottaggio di giugno, dopo la nota che comunicava la partenza dei lavori di riqualificazione del vecchio mercato di Testaccio, ecco arrivare quella che pubblica il bando per il progetto di riqualificazione urbanistica dell’area di Porta Portese.

La mitica odissea di restyling in programma per il controverso mercato delle pulci di Porta Portese, che il progetto Plus propone di estendere al I e XVI municipio, abbracciando Porta Portese e Trastevere.

Bando per i finanziamenti alle piccole e medie imprese nell’ambito del PLUS POR FESR Lazio, pubblicato sul sito di Roma Capitale, nella sezione Pubblicità legale: Albo Pretorio.


"Con la pubblicazione del bando relativo - spiega l'assessore alle Attività Produttive Davide Bordoni - è iniziata la fase relativa alla rigenerazione economico-commerciale dell’area attraverso sostegno e incentivi per la piccola imprenditoria locale: sono previsti contributi sia per la creazione di nuove PMI, sia per lo sviluppo e l’ampliamento di quelle già esistenti. I fondi stanziati saranno utilizzati per l’agevolazione dello start-up di micro imprese e nuove aziende che, nei progetti di rigenerazione di Porta Portese, sapranno individuare un asse di sviluppo sul quale scommettere. Saranno premiate le iniziative mirate a dare un volto moderno all'intero quadrante, del quale dovranno contribuire a preservare memoria e storicità".

Bando e lavori che partono con fondi messi a disposizione di Roma Capitale da Regione Lazio e Unione Europea cambierà volto la zona Gianicolense, delimitata ad Est dal fiume Tevere, a Ovest da Via di Trastevere, Via Ippolito Nievo e Via Ettore Rolli, a Sud dalla ferrovia e a Nord da Via Girolamo Induno.

Per accedere alle agevolazioni a fondo perduto le imprese dovranno presentare richiesta al Dipartimento Attività Economiche e Produttive - Formazione e Lavoro, U.O. Osservatorio sul Lavoro–Sostegno e Orientamento al Lavoro, esclusivamente tramite e-mail, all’indirizzo protocollo.commercioformazionelavoro@pec.comune.roma.it

Foto | © by Rondone®

  • shares
  • +1
  • Mail