Porta Portese e Trastevere in restyling con il progetto Plus

La ristrutturazione del mercato di Porta Portese si avvicina, come una delle fasi del grande progetto Plus, e il restyling che tocca il I e XVI Municipio, finanziato da fondi europei.

La ristrutturazione del mercato di Porta Portese è diventata una sorta di mitica Odissea che naviga nei mari placidi della burocrazia capitolina, mentre il progetto Plus, si propone di estendere il restyling al I e XVI municipio, abbracciando Porta Portese e Trastevere.

I 7,6 milioni di fondi europei in arrivo dalla Regione per Roma, gestiti dal Campidoglio e dalla soprintendenza ai Beni culturali, nel corso di diverse fasi dovrebbero servire a ristrutturare inizialmente la parte esterna del complesso sportivo comunale in largo Ascianghi gestito da Roma Uno (piscina, palestra, area pesi e zona scherma) e la vicina ex Casa della gioventù di Luigi Moretti.

Una fase di lavoro con il cantiere in allestimento, che richiederà una spesa di 3,137 milioni, la requisizione dell'area adiacente al palazzo adibita a parcheggio, un nuovo bando che sembra già avere 220 aspiranti aziende edili, oltre al possibile scontro la soprintendenza e l’Ufficio sport del Comune di Roma, che chiede la salvaguardia delle strutture sportive.

Il progetto, ambizioso, antico e complicato, dovrebbe poi estendersi nelle fasi successive alla celeberrima riqualificazione e il contenimento del mercato di Porta Portese, all'area ex Gil e al cinema Troisi, tra le sale chiuse dalla crisi da alcune settimane, l'area che ospita i campetti di calcetto e di pallavolo, il centro anziani, l’ex canile municipale e il parco lineare delle Mura da Ponte Sublicio, fino a largo Toja.

In viale delle Mura Portuensi si prevede il trasferimento dei due parcheggi deposito dell’Ama, e lo smantellamento dei 7.000 metri quadrati dell’autoparco della polizia municipale, trasformati in area per le arti visive e lo spettacolo, con un programma urbanistico che si spinge fino al quadrilatero compreso tra piazza Ippolito Nievo e le vie Rolli, Parboni e Bargoni.

A quanto pare il progetto europeo Plus, dovrebbe (postrebbe) fondersi anche con il recupero dell’ex Arsenale pontificio, e l’ex Palazzo degli esami, ristrutturato esternamente e messo in sicurezza a Trastevere.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail