Presa banda che contraffaceva detersivi

Una filiera di prodotti per la casa contraffatti: 15 mila detersivi imballati e pronti per essere spediti nei supermercati, e altre 150 mila confezioni in lavorazione. Più altri prodotti da iniziare. Tutto organizzato a puntino, dall'azienda chimica, alla tipografia, dall'etichettatrice all'imballaggio, alla distribuzione. La sede legale dell'impresa era in via Casilina, quella operativa in un capanno di Montecompatri. La Guardia di Finanza ha messo i sigilli all'impresa e denunciato nove persone per ricettazione e contraffazione.

Al momento dell'irruzione, il clan stava modificando bottiglie di uno sgrassatore spray. La fabbrica inoltre non rispettava nessuna norma igienica e di sicurezza. Gli inquirenti suppongono che alcuni prodotti fossero pericolosi anche per i consumatori, ad esempio i cosmetici che la banda si preparava a produrre: sono stati trovati contenitori autentici di bagno schiuma che, secondo gli investigatori, la banda stava studiando per l'imitazione.

  • shares
  • +1
  • Mail