Asili nido, esclusi novemila bambini

asilo0

"La vera emergenza a Roma è la impossibilità per tante famiglie di poter disporre di un asilo dove portare i propri figli". Alessandra Mussolini, leader di Alternativa sociale commenta così i dati diffusi, attraverso il proprio sito web, dal comune di Roma relativamente alla disponibilità degli asili nido della Capitale.

Su 17.189 domande presentate, infatti, solo poco meno della metà sono state accolte con un'esclusione, così, di circa novemila bambini. Un dato, questo, che porta la Mussolini a segnalare "alla attenzione dell'Ufficio di presidenza della Commissione Infanzia la necessità di acquisire tutti i dati della situazione complessiva in Italia perché - spiega - se Roma è in queste condizioni ho motivo di pensare che anche altre grandi città non riescano a garantire alle famiglie italiane un diritto elementare".

Il Comune, che di fatto, già aveva aumentano di milleseicento posti la disponibilità per il nuovo anno scolastico, spiega l'overbooking con "un'esponenziale crescita della domanda" che è passata da quindicimila richieste a oltre diciassettemila. L'assessore alla scuola Laura Marisilio, sentita dal Messaggero, ha anticipato che "per risolvere l'emergenza della mancanza dei posti negli asili nido" si sta lavorano "per poter realizzare nuovi convenzionamenti con le strutture private".

Foto: Squarcina, Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: