Blitz della Finanza nelle stazioni di servizio

Un pessimo panorama quello che esce da una indagine delle Fiamme Gialle sui benzinai della Capitale: marchingegni che succhiano la benzina mentre viene erogata, benzina per trattori al posto del diesel, cartelloni che fissano il prezzo del carburante più basso di quello a cui viene erogato. I controlli a tappeto in 44 pompe di benzina a Roma e provincia hanno evidenziato come molti esercenti raggirassero il cliente già esasperato dal prezzo esorbitante del greggio.

Nel dettaglio, due dei distributori esaminati sono risultati irregolari per l'esposizione dei prezzi; in un altro i finanzieri hanno sequestrato una colonnina di erogazione e 1500 chilogrammi di gasolio agricolo che invece veniva normalmente venduto agli automobilisti. E, sempre secondo le forze dell'ordine, ci sarebbe stata "presunzione" di vendita in nero pari a 36.564 litri, cioè 51.000 euro. Unica nota positiva, la mancanza di acqua nei serbatoi delle stazioni di servizio. Almeno quella se la sono risparmiata.

Fonte | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: