Minicar, il Comune rivede la delibera sul divieto

Appena qualche mese fa la giunta comunale presieduta dal commissario Mario Morcone aveva deciso di sottoporre anche i quadricicli a motore al pagamento del permesso per entrare nella ztl del centro storico, di Trastevere e di San Lorenzo. Sergio Marchi, attuale assessore alla Mobilità, sembra intenzionato ad annullare la delibera e a ripristinare il via libera per le minicar romane. Che sono 5000. A presto se ne saprà di più, perché il divieto deciso da Morcone dovrà entrerà in vigore dal prossimo 1° luglio. Tale delibera stabilisce per i piccoli veicoli uno sconto del 20 per cento rispetto alla tariffa piena, con esclusione della prima vettura per i residenti. Vale a dire che lo sgravio si applicherebbe ai 300 euro del secondo permesso residenti e ai 550 del terzo permesso.

Il problema coinvolge più automobilisti di quanto si possa immaginare, in quanto le minicar della Capitale sono un vero fenomeno. Dal 2003, anno in cui queste vetture apparvero sulla strada, il numero è andato crescendo da 1000 fino al boom di quest'anno. Oltre a essere un sostituto più sicuro delle ruote, per molti le minicar rappresentano una soluzione per aggirare ztl e blocchi del traffico.

Fonte | Repubblica

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: