Ztl, rivolta dei residenti a Trastevere

Gli abitanti di Trastevere si dicono pronti a una dura protesta nel caso in cui il Comune decida di posticipare la chiusura dei varchi ztl alle 23 nei fine settimana. E per motivare il loro disappunto, hanno preparato un dossier per dimostrare che la chiusura serale dei varchi non abbia provocato alcun danno economico agli esercenti commerciali. Non sembra esserci spazio per una trattiva: "Come residenti, siamo stanchi di essere ostaggio della movida - dice Dina Nascetti, portavoce del comitato Vivere Trastevere - per questo motivo la nostra unica proposta è che l'orario di chiusura dei varchi notturni, in vista del caos estivo, venga anticipato alle ore 20".

Tra le iniziative dei cittadini ci sono azioni legali contro il Campidoglio, blocchi stradali e presidi notturni dei varchi. "Ormai i residenti sono esasperati e se il Comune arrivasse davvero a modificare gli orari della Ztl notturna per compiacere gli interessi dei proprietari di locali e ristoranti - ribadisce ancora Nascetti - saremmo pronti a bloccare il lungotevere e a impedire il passaggio delle automobili nelle strade del quartiere".

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: