Ermergenza rom, Mosca: no allo spostamento in altre provincie

I rom che vivono a Roma e nei suoi dintorni non saranno spostati in altre provincie. Lo ha dichiarato Carlo Mosca, prefetto della Capitale e neoeletto commissario delegato all'emergenza nomadi: "Ogni territorio è chiamato a fronteggiare la questione con le sue risorse. Vogliamo evitare situazioni di disagio e situazioni simili a quelle registrate in passato quando si parlò della possibilità di spostare campi rom dalla Capitale ad altre province". Le dichiarazioni sono state rilasciate nel corso di una conferenza stampa di presentazione dei nuovi commissari per l'emergenza.

Tra le novità, anche quella inerente ai risultati del censimento dei campi nomadi, che saranno pronti dopo l'estate. Tale iniziaitiva era stato voluta per adottare le misure sanitarie e assistenziali rivolte alla comunità nomade. In questo senso il prefetto ha auspicato anche l'intervento della Croce Rossa: "Ne ho parlato con il presidente affinchè si possa, anche negli insediamenti abusivi, attuare un piano sanitario per consentire l'assistenza, perchè ci siano una serie di condizioni umane".

  • shares
  • +1
  • Mail
72 commenti Aggiorna
Ordina: