Il liceo Mamiani apre al pubblico

Il Mamiani si apre ad ex studenti e curiosi che hanno voglia di conoscere la storia di uno fra i licei più antichi della Capitale. La rassegna intitolata "Bi(bli)ografie della scienza" mette in mostra oggi e domani gli oggetti recuperati nei magazzini della scuola e accuratamente restaurati: abachi, scitali, il compasso di Galileo e le pagelle dei personaggi noti diplomatisi tra queste mura. Da Lucio Lombardo Radice a Nicola Piovani fino a Silvio Muccino - i cui voti, per ammissione del medesimo, non erano un granché. E ancora le fotografie di un giovanissimo Corrado, il fisico Emilio Segré, e Maurizio Giglio, ucciso nelle Fosse Ardeatine per non aver rivelato il nome dell'allora partigiano Sandro Pertini. A fare da guida saranno gli stessi attuali alunni del liceo.

  • shares
  • +1
  • Mail