Fine dei sogni: Soros abbandona l'acquisto della Roma

Addio stadio, addio Torres o Benzema o Toni. Fonti vicine agli ambienti finanziari dicono che George Soros abbia rinunciato a rilevare la AS Roma, visto che i colloqui con la famiglia Sensi sono finiti su un binario morto. Salvo colpi di scena, naturalmente.

In questi giorni i rappresentanti del magnate ungherese hanno discusso se formalizzare l'offerta o meno, magari rilanciando di qualche decina di milioni di euro rispetto alla iniziale di 150 mln di euro. Quindi, oggi pomeriggio, lo stop indicato dallo stesso Soros, sul quale pare che abbia influito il mancato accordo tra i membri della famiglia Sensi. Ora si attende anche la reazione di Unicredit, che ha in mano il 49% di Italpetroli. La banca aveva promesso di non mettere pressione sulla proprietà, ma i recenti sviluppi potrebbero portare a nuove evoluzioni entro il ritorno della semifinale di Coppa Italia.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: