Storace: La Destra sceglierà Alemanno e Antoniozzi

Francesco Storace rompe gli indugi: "Non ci si può nascondere dietro l'alibi della libertà di coscienza, che è una posizione ipocrita non da partito politico ma da associazione apolitica". La Destra, che propose a sindaco lo stesso ex presidente della Regione Lazio, appoggerà Gianni Alemanno e Alfredo Antoniozzi nel ballotaggio. Non sarà un vero e proprio apparentamento, poiché il termine è scaduto nel pomeriggio di domenica scorsa; ma il centrodestra potrà contare sull'aiuto "ufficioso" di Storace e colleghi.

"Avevamo tutti i motivi per andare al mare - ha detto Storace riferendosi ai rancori con Berlusconi - il trattamento ricevuto non ci è piaciuto perché siamo stati accomunati all'Udc. Per noi stare a destra è una scelta di vita; l'Udc, invece, ha trattato di qua e di là". Votare per Alemanno è dunque "un dovere di rispetto per il partito. Ieri l'ho incontrato in Parlamento e gli ho detto: non ti chiedo nulla ma ti comunico che, essendomi candidato contro Rutelli per il Comune di Roma e avendo candidato Buontempo contro Zingaretti per Palazzo Valentini faremo appello per andare a votare contro la sinistra". Lunedì in giornata si saprà se l'elettorato destrorso sarà stato decisivo per colmare lo scarto di Alemanno contro Rutelli e di Antoniozzi su Nicola Zingaretti.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: